Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cgil, Cisl e Uil chiedono al Governo più attenzione per i pensionati

GROSSETO – Redditi da pensione, fisco, welfare e non autosufficienza. Sono i quattro pilastri della piattaforma unitaria rispetto alla quale i pensionati di Cgil, Cisl e Uil chiedo al governo Renzi di intervenire per risolvere i tanti problemi di chi vive con una pensione. Piattaforma che è stata richiamata nel milione di cartoline sottoscritte dai pensionati italiani durante la campagna #NonStiamoSereni, e poi consegnate alla presidenza del consiglio dai rappresentanti di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilpensionati.

A discutere dei contenuti della piattaforma e delle iniziative a suo sostegno – lunedì 13 ottobre, dalle 9 nella sala Pegaso – saranno in un attivo unitario i tre direttivi provinciali dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil, insieme ai segretari Lorenzo Centenari, Walter Meconcelli e Giovanni Matozzi, i segretari confederali Renzetti, Milani e Baiocco, con le conclusioni affidate a Riccardo Cerza (segretario fenerale Cisl Toscana).

«Ciò che è significativo – sottolinea Lorenzo Centenari, segretario dello Spi-Cgil – è che si tratta di un’iniziativa confederale, che dà un segnale di unità e compattezza a fronte dei problemi che assillano trasversalmente tutti i pensionati in questa lunga crisi economica. Compattezza che ci darà più autorevolezza nella mobilitazione dei prossimi mesi».

«Al di là delle posizioni differenziate sull’articolo 18 – spiega Walter Meconcelli, segretario della Fnp Cisl – i pensionati hanno il problema di vivere con pensioni che in media sono 750 euro. Per questo chiediamo una riforma fiscale vera, con l’estensione ai pensionati del bonus di 80 euro e una No tax area uguale rispetto a quella dei lavoratori dipendenti».

«Otto milioni di pensionati – aggiunge Giovanni Matozzi, segretario della Uilpensionati – sono al di sotto dei mille euro al mese, e moltissime sono quelle al minimo.Per questo riteniamo giusto introdurre un prelievo di solidarietà su quelle più alte».

ATTIVO UNITARIO
Ore 9.00 Presiede Giovanni MATOZZI;
ore 9.30 Relazione Lorenzo CENTENARI
ore 10.00 Dibattito e Interventi Confederali
ore 12.30 Conclusioni Riccardo CERZA (Segretario Generale CISL Toscana)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.