Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vela: Bissaro e Sicouri sono quarti al Mondiale, ma c’è il pass per l’Olimpiade

MARINA DI GROSSETO – Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri chiudono il Mondiale ISAF di Santander in quarta posizione, perdendo la medaglia sull’arrivo della Medal Race, ma portando a casa la qualificazione dell’Italia per le Olimpiadi di Rio 2016. Il finale di un campionato molto difficile, cominciato con grandi difficoltà (26esimi dopo le prime due prove) e combattuto sempre senza demordere fino alla fine. «Nonostante aver mancato il podio per un soffio il risultato rimane comunque straordinario, è una grande soddisfazione per la Compagnia della Vela di Grosseto e per la città di Grosseto, ci sentiamo orgogliosi per il risultato di Silvia e Vittorio, una qualificazione olimpica, un esempio che dimostra come i sogni si possono avverare e lo dico a tutti quei ragazzi che con volontà ed entusiasmo praticano lo sport non solo quello della vela. Mi ricordo benissimo il giorno del varo della loro barca alla Colonia S. Rocco e da allora di strada ne hanno fatta tanta ora bisogna portare a casa qualcosa di più e la Compagnia della Vela di Grosseto sarà con loro in questa fantastica sfida». Queste le parole del Presidente della CDVG Marco Borioni. Emozionante, dice ancora Borioni vederli ospiti di Linea Blu in diretta dal salone nautico di Genova sabato 4 ottobre dove hanno avuto occasione di raccontare la propria avventura che li ha portati a conquistare una qualificazione per l’Italia con i catamarani misti Nacra 17.

«Le soddisfazioni che arrivano dal mondo della vela sono sempre di più – ha commentato il vice sindaco e assessore allo sporto, Paolo Borghi – e questi successi ci riempiono di orgoglio. Sono l’esempio di come con il duro lavoro e con la passione si possano ottenere risultati prestigiosi, come la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016. Questa amministrazione crede molto nei valori dello sport, dalla sana competitività al lavoro di gruppo, dallo spirito di sacrificio al rispetto dell’altro. E crede molto nella vela, che, oltre a rappresentare una bella vetrina per il nostro territorio, ha dimostrato che la nostra costa garantisce condizioni ottimali per le sfide tra gli atleti di questo sport».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.