Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È morto Torello Martinozzi: si calò nel pozzo di Vermicino per salvare Alfredino

Più informazioni su

a cura di Piero Simonetti

GAVORRANO – Si sono svolti oggi i funerali di Torello Martinozzi, tecnico minerario di Massa Marittima. Martinozzi fu coordinatore responsabile della squadra di minatori gavorranesi inviata nel luglio 1981 a Vermicino, in provincia di Roma, per recuperare il corpo di Alfredino Rampi, il bambino di sei anni scivolato fino a 62 metri di profondità in un pozzo artesiano il 10 giugno.

Purtroppo i minatori di Gavorrano furono chiamati dalle autorità competenti quando ormai non c’erano più speranze di salvare la vita al piccolo Alfredo, quando ormai erano falliti i numerosi tentativi di estrarlo ancora vivo.

I minatori guidati da Martinozzi si calarono nel sottosuolo il 4 luglio, lavorarono a tre turni di otto ore ciascuno, scavarono la galleria orizzontale ed a mezzanotte dell’ 11 luglio raggiunsero il misero corpicino.

Chi ha conosciuto Martinozzi ricorda ancora come egli stesso descriveva l’intenso impegno di ogni minatore nel procedere negli scavi, quasi si trattasse di scavare in una miniera di Maremma per andare a recuperare un loro compagno travolto e sommerso dalle pietre di una frana in galleria.

I minatori evitarono il palcoscenico delle tante televisioni presenti sul posto e, ricchi della loro umiltà, tornarono silenziosi in Maremma.

Nella foto: il tecnico Torello Martinozzi viene calato nel pozzo realizzato dai minatori a Vermicino. In piedi da sinistra: Italico Neri, Silvano Monaci, Sirio Mengozzi, Aldo Tommaselli.

Oltre a questi della foto, intervennero a Vermicino i seguenti minatori: Floriano Matteini, Leonello Lupi, Renato Bianchi, Ledo Mancini, Giovanni Anedda, Mario Balatresi, Franco Montanari, Lauro Tognoni, Alberto Torresi, Spartaco Stacchini, Rino Paradisi, Alberto Brachini, Renzo Galdi, Mario Zanaboni, Mario Deidda, Pellegrino Falconi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.