Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica Leggera: Grosseto applaude l’impegno dei volontari

Più informazioni su

GROSSETO – Due giornate di sfide, 600 atleti‐gara e 24 squadre impegnate, entusiasmo in campo e tifo dalle tribune. L’onda giovane dell’atletica “under 18” ha dato vita ai Campionati italiani allievi di società, con la finale B del gruppo Tirreno allo stadio Zecchini organizzata dall’Atletica Grosseto Banca della Maremma in collaborazione con il consorzio Grosseto Sport Insieme. Per il successo della rassegna andata in scena nello scorso weekend, anche stavolta è stato fondamentale il contributo dei volontari, come già avvenuto in occasione dei Campionati Paralimpici Assoluti disputati tra la fine di maggio e l’inizio di giugno. Tutti hanno avuto nuovamente la possibilità di partecipare attivamente a un evento di rilevanza nazionale ospitato in Maremma, entrando in contatto diretto con gli atleti coinvolti nella rassegna.

La responsabile dei volontari Cristiana Artuso dichiara: “Un bel gruppo di volontari “doc” è in crescita e si sta consolidando. Questo era un evento diverso da quello paralimpico: più tecnico e veloce, con un maggior numero di atleti. Non c’è niente di meglio che fare esperienza sul campo e nell’insieme sono molto contenta di come hanno reagito, nonostante ci siano aspetti da sistemare. Con qualche aggiustamento, possiamo arrivare ben preparati agli Europei paralimpici del 2016 e sono certa che proveremo a perfezionarci insieme, anche grazie ai feedback ricevuti. Alcuni dei volontari fino a due anni fa non sapevano neanche cosa fosse l’atletica, ora invece stanno maturando a grandi passi per dimostrare le qualità necessarie come il rispetto, l’affidabilità, la flessibilità. Ringrazio chi ha offerto la sua propria disponibilità per questo appuntamento e i vari referenti di settore: Riccardo Cavalletti, Paolo Crespi, Max Cianchi (sicurezza), Enzo Orlandi (centro informazioni tecniche), Ilaria Saroglia (call room), Monia Tanganelli (segreteria), Davide Arcangeli, Pietro Mondi (direzione tecnica), Simone Coli, Roberto Bianciardi (ceste), Antonella D’Aloia (comunicazione speaker), Rolando Russo (servizi tecnologici), Niccolò Mazzarello (media), Sofia Demasi (cerimoniale), Simone Marchi, Roberto Malarby, Elisabetta Priami, Salvatore Mennella, Filippo Pucci, Anna Maria Migailo, Lorenzo Angelini (pedane)”.

La serie di eventi inseriti nel progetto Maremma Tuscany è solo all’inizio, perché il prossimo anno sono previste due importanti manifestazioni internazionali: i Campionati Europei master non stadia di atletica nel mese di maggio, poi a giugno una nuova edizione degli Italian Open Championships, meeting di atletica paralimpica, oltre al Campionato nazionale Csi in settembre. “Ognuno sarà prezioso ‐ prosegue Cristiana Artuso ‐ vista la molteplicità di compiti da svolgere nei vari settori che comprendono anche trasporti, sicurezza, allestimento, recupero attrezzi, ristorazione. Mi aspetto almeno 120 volontari agli Europei master e 270 alla rassegna paralimpica. In quest’ultimo evento disputato abbiamo avuto alle ceste Andrea Russo, un bravissimo mini‐volontario di 7 anni, ma la fascia di età ideale è dai 12 anni in poi, senza limiti. C’è spazio per tutti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.