Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È morto Igor Mitoraj, genio della scultura e cittadino onorario di Massa Marittima

Più informazioni su

PARIGI – È morto in un ospedale di Parigi Igor Mitoraj, lo scultore nato in Polonia 70 anni fa e da tempo amico della Toscana, dove , a Pietrasanta aveva aperto uno studio.

Forte il suo legame anche con la Maremma e in particolare con Massa Marittima dove lo sculture ha esposto le sue opere  in una mostra evento nel 2008 e dove è stata insignito della cittadinanza onoraria.

Nella foto una delle sue statue esposta in piazza Garibaldi di fronte al municipio di Massa Marittima.

Due anni fa, nel novembre del 2012, Miroaj partecipò ad un convengo su “Città e territorio. Conoscenza, tutela, e valorizzazione dei paesaggi culturali”.

Il cordoglio della città di Massa – C’è anche l’Amministrazione Comunale di Massa Marittima ad esprimere tutto il cordoglio per la grande perdita di un’artista geniale, sensibile e generoso che con la Toscana e con la città metallifera aveva un rapporto speciale. Proprio per questo Massa Marittima gli aveva conferito nel  2003 la cittadinanza onoraria, in occasione di una splendida mostra di sculture realizzata dal maestro polacco in piazza Garibaldi, ai piedi del Duomo tra la fine del 2002 e l’inizio del 2003. Ma il rapporto di amicizia tra la città e Mitoraj è ricco di eventi: nel 2000 il maestro realizzò il palio dell’edizione di agosto del Balestro del Girifalco, due anni dopo è seguita la mostra dei suoi angeli e dei grandi volti tormentati e pensosi allestita all’aperto negli spazi più suggestivi della piazza e sul sagrato del duomo, che comprendeva anche presso Museo Archeologico, l’esposizione degli abiti, dei gioielli e dei bozzetti realizzati da Mitoraj per la rappresentazione della Manon Lescaut al Festival Pucciniano. A conferma di questo legame il maestro polacco donò al Comune la scultura in bronzo “Icaro”, che ancora oggi si trova di fronte all’ingresso del palazzo del Municipio. E’ arrivata poi la cittadinanza onoraria e nel 2008 il ritorno a Massa Marittima del maestro, con la mostra “Ferro”, un’esposizione di sculture in ferro, disegni e bozzetti allestita al Palazzo dell’Abbondanza. In quell’occasione il maestro salutò il folto pubblico dicendo : “ io ringrazio tutti.. del resto qua sono a casa”.

Il Sindaco Marcello Giuntini insieme all’amministrazione comunale esprime il suo cordoglio e ricorda come “quello tra il grande maestro Mitoraj e la città di Massa Marittima sia sempre stato un rapporto molto fecondo e per questo sentito in modo particolare anche da tutta la cittadinanza, che ha sempre apprezzato tantissimo questo grande artista” . Anche il sindaco delle passate Amministrazioni Lidia Bai ricorda lo scultore polacco con grande stima ed amicizia: “il bel rapporto tra questo grande scultore di fama mondiale e la città di Massa Marittima -racconta- si è consolidato sempre più negli anni, sin dalla prima collaborazione, fino a divenire un legame che ci ha regalato eventi ed occasioni culturali di grandissimo livello. Siamo tutti molto grati a questo artista che nonostante la sua levatura, ha posto attenzione e particolare sensibilità al nostro piccolo borgo ed ha voluto qui la realizzazione  di eventi pensati appositamente per Massa Marittima, come nel caso della mostra “Ferro” , ideata per richiamare il passato minerario del nostro territorio. Anche per questo la sua scomparsa rappresenta una grande perdita, non solo dal  punto di vista culturale e artistico ma anche dal lato umano”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.