Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«Troppi errori all’ospedale di Grosseto» Barbagli scrive a Rossi e chiede procedure sicure

Più informazioni su

CINIGIANO – Una lettera aperta, indirizzata al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Ad inviarla il consigliere comunale di Cinigiano Giovanni Barbagli, che scrive: «Le ultime vicende legate ad errori in sanità da parte di operatori del presidio ospedaliero di Grosseto per procedure non eseguite correttamente per trasfusioni di sangue e la casistica di analoghi errori che si sono verificati in Toscana per problemi simili negli ultimi anni, mi hanno spinto a indirizzarti questa lettera con l’intento di contribuire a migliorare l’organizzazione della Sanità in Toscana avendo a cuore come cittadino e come ex operatore sanitario e figura politica che è occupata con responsabilità regionali (Membro della IV/A Commissione Sanità del Consiglio Regionale e Ex Presidente dell’Agenzia Regionale della Sanità) la difesa del servizio sanitario regionale».

«Proprio nella veste di presidente dell’Agenzia Regionale di Sanità mi sono occupato del problema della sicurezza in sanità sottoscrivendo lo Statuto dello SpinOff “Uso Sicuro” unitamente all’Università di Firenze. Successivamente all’incarico di presidente di ARS ho inutilmente cercato di sollecitare i massimi dirigenti dell’assessorato alla sanità nel prendere in esame l’adozione di questo spinoff che ha come unico obiettivo quello di incrementare il livello di sicurezza nell’uso degli apparecchi elettromedicali e di aderire a precise normative internazionali. La sicurezza non è uno spot ma una cultura che offre agli operatori ed ai cittadini le migliori pratiche per ridurre al minimo il rischio accettabile in sanità. Spero in una tua posizione nel merito di quanto sopra scritto e nell’attesa di conoscere le tue valutazioni mi permetto di farti gli auguri di buon lavoro».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.