Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Terzo, completata la vendita. Ecco le risorse per la liquidazione e per il Tfr degli ex dipendenti

Più informazioni su

GROSSETO – Sono stati stipulati ieri, in uno studio notarile cittadino, gli ultimi contratti di compravendita tra il “Terzo spa (società in liquidiazione partecipata al 100 per cento dal Comune di Grosseto) e la società Giorgio Tesi Vivai di Pistoia.

Gli atti riguardavano beni immobili e mobili, patrimonio dell’ex azienda florovivaistica acquisiti dal Comune dopo lo scioglimento dell’Ente Cellulosa. Nelle prossime due settimane il Terzo potrà così disporre della liquidità necessaria per il pagamento dei debiti residui, compreso il saldo del Tfr agli ex dipendenti, in cassa integrazione straordinaria fino allo scorso 31 marzo scorso. Con questo atto, la liquidazione si avvia così verso la conclusione prevista entro la fine dell’esercizio dell’anno in corso.

“La firma degli ultimi contratti mette fine a una vicenda annosa e di non facile risoluzione – dice il sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi -, ma che il Comune è riuscito a gestire senza gravare sulle casse pubbliche. In questa direzione un contributo importante è stato dato dal sistema bancario locale e più precisamente dalla Banca della Maremma e dal Monte dei Paschi di Siena, che hanno offerto un grande sostegno alla società di proprietà comunale. Se siamo potuti arrivare a questa soluzione positiva è anche grazie all’impegno e alla disponibilità di tutte le parti interessate, dai creditori sociali al liquidatore Enrico Domenichelli, fino alla Giorgio Tesi Vivai di Pistoia che, nonostante il momento di difficoltà e tensione del mercato immobiliare e dell’economia in generale, ha completato il consistente investimento sul territorio, iniziato tre anni fa e terminato con questi ultimi acquisti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.