Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Roccastrada chiude il bilancio in pari. «Non abbiamo aumentato le tasse»

Più informazioni su

ROCCASTRADA – Approvato in pareggio il bilancio 2014. Il Comune ha raggiunto questo importante obiettivo, nonostante la situazione difficile, i continui tagli dei trasferimenti dallo Stato e le norme ristrettive del patto di stabilità. “Sono soddisfatto del lavoro svolto – dichiara Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada -, grazie ad un’attenta gestione della macchina comunale, siamo riusciti a finanziare agevolazioni sulla tassazione, risparmiando sulla spesa corrente e tagliando i costi degli amministratori”. La giunta Limatola ha puntato sul mantenere attivi i servizi, ecco dunque la quota della mensa scolastica ridotta a 4,90 euro, confermato il tempo pieno a scuola e nuovi investimenti nel sociale, settore che in questo momento di crisi deve essere ancora più attivo. Inoltre sono stati dimezzati gli oneri di urbanizzazione per interrati e frazionamenti.

Cosciente delle difficoltà economiche attuali, il Comune ha cercato soluzioni che pesassero il meno possibile sui cittadini e che potessero agevolare le attività produttive, motore dell’economia. Nei tributi quindi sono state inserite riduzioni ed esenzioni, oltre che la rateizzazione del pagamento.

L’aliquota Tasi è stata fissata al 2,5 per mille sulle prime case e all’1 per mille per i fabbricati rurali, esonerati tutti gli altri immobili e gli inquilini affittuari.

Ottenute riduzioni dell’Imu: di un punto per le attività commerciali, produttive ed industriali, per le quali sarà pari all’8,6 per mille, stessa aliquota anche per le abitazioni date in comodato gratuito a figli e parenti, con una diminuzione di 2 punti rispetto all’anno precedente.

Definite anche le tariffe della Tari, che deve finanziare per intero i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Il Comune ha deciso di attivare diverse agevolazioni su questa tassa per andare incontro ai cittadini: riduzioni per le abitazioni con un solo residente, per le famiglie che fanno compostaggio domestico e per determinate attività commerciali (ortofrutta, fiorai, ristoranti, pizzerie e bar) che altrimenti avrebbero avuto un consistente aumento dell’aliquota. La novità più forte sarà poi l’esenzione totale della Tari per due anni per le nuove attività: un aiuto concreto per chi vuole investire sul nostro territorio. Questa tassa per la prima volta sarà divisa in due rate – una con scadenza al 31 dicembre 2014 ed una al 31 gennaio 2015 -, per chi si trova in difficoltà economica sarà possibile rateizzare ulteriormente fino a 24 rate.

In questo bilancio è presente anche un importante piano delle opere pubbliche, tra cui il consolidamento del cimitero di Roccatederighi, finanziato quasi in totale dalla Regione Toscana, e già con il progetto esecutivo approvato. Nel piano sono presenti anche investimenti pari a 100mila euro per il 2014, per il risparmio energetico e le barriere architettoniche, e altrettanti per il 2015, si tratta di opere decise in accordo con i cittadini all’interno del percorso del bilancio partecipato.

“È la prima volta che Roccastrada si è dotata di questo strumento, abbiamo dialogato con i cittadini per inserire in bilancio azioni decise insieme, un passo fondamentale per coinvolgere direttamente le persone nella gestione del nostro Comune – spiega il sindaco Limatola -. Di questi tempi non è facile chiudere un bilancio comunale in pareggio, le nostre priorità sono state il mantenimento dei servizi, il sostegno alle attività economiche e una tassazione che non gravasse troppo sui cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.