Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Montioni sempre più Parco: 150 mila euro per percorsi, aree di sosta, cartine e manutenzione

Più informazioni su

di Daniele Reali

FOLLONICA – Sono dieci in tutto i progetti che nei porsi sei mesi saranno realizzati all’interno del Parco intercomunale di Montioni.

Un investimento di 150 mila euro che servirà a migliorare l’offerta turistica del parco e l’accessibilità di uno dei polmoni verdi, circa 6000 ettari, a confine tra le province di Grosseto e di Livorno.

Le risorse impiegate derivano dall’avanzo di amministrazione dell’ente Parco (circa 192 mila euro) che i rappresentanti delle due province e dei cinque comuni (Follonica, Massa Marittima, Suvereto, Campiglia Marittima e Piombino) che ricadono nel territorio di Montioni hanno deciso di destinare ad interventi di manutenzione e valorizzazione del patrimonio naturalistico.

Due i soggetti che gestiscono le aree del Parco e che hanno sviluppato i vari progetti. Nella parte grossetana le Bandite di Scarlino lavoreranno su cinque progetti, tutti nel territorio del comune di Follonica, finanziati con 85 mila euro. Gli altri cinque progetti invece saranno realizzati dall’Unione dei comuni delle Colline Metallifere per un investimento di 65 mila euro.

A presentare gli interventi, che partiranno a breve e saranno tutti completati entro maggio 2015, il sindaco di Follonica Andrea Benini, il vicesindaco Andrea Pecorini e il direttore delle Bandite di Scarlino, Patrizio Biagini.

«Fino ad oggi – ha detto Benini –  si è sempre parlato di investimenti insufficienti rispetto alle potenzialità del parco. Adesso arrivano 150 mila euro per iniziative di immediato impatto, dalla crezione di una bella cartografia ai sentieri e alle aree di sosta».

Soddisfatto anche il vicesindaco che ha la delega per il parco. «Si tratta di un investimento che non ha precedenti. Montioni fino ad oggi è stato un contenitore verde e adesso andiamo a riempirlo ad iniziare dai percorsi e da una mappa dei sentieri che sarà stampata in 10 mila copie». Ma la carta del parco potrà  essere scaricata anche in formato digitale dal sito del comune per tutti i dispositivi “mobile” come smartphone e tablet, e sarà a disposizione all’interno della nuova App, pronta tra pochi giorni.

Ecco in dettaglio i cinque interventi che saranno realizzati nella parte di parco che fa riferimento a Follonica.

Valorizzazione ambientale: le aree di sosta – Già oggi esiste una rete di itinerari per escursioni di vario genere e per fornire al visitatore un supporto logistico e di informazione il parco sarà dotato di infrastrutture per la ricezione e la sosta lungo i percorsi in punti strategici con tavoli, panche, cesti portarifiuti, e un chiosco informativo nell’abito di Montioni. Qui si potrà trovare materiale informativo e un totem ‘touch’ interattivo.

La nuova carta dei sentieri – Come detto nella carta si troveranno tutte le indicazioni per i sentieri più interessanti. Sono stati individuati dei percorsi ad anello, sia brevi che di punga percorrenza. Tra questi anche due sentieri storici intorno alle cave di allume e altri due percorsi didattici nella zona di Montioni.

Le terme di Montioni – Anche il rudere delle Terme di Elisa Bonaparte sarà interessato da un intervento di manutenzione. Sarà ripulito dalla vegetazione all’interno e e all’esterno e lì sarà realizzata una recinzione perimetrale a protezione. Sarà anche installata una cartellonistica adeguata in almeno due lingue. Saranno poi collocati tavoli e panche.

I forni del carbone e le cave di allume – L’intervento coniate nella pulizia dell’area e il ripristino della recinzione intorno alle cave di allume. Saranno fissati cartelli informatici con l’installazione di un sistema di illuminazione automatica con pannello solare. Anche nell’area dei forni saranno installati, oltre alla pulizia, cartelli informativi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.