Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due Mari, Rossi risponde a Marras. «È una priorità, la completeremo»

FIRENZE – La Due Mari è una priorità della Regione ed è pienamente in atto il percorso necessario a rendere possibile il suo completamento: è questa in sintesi la risposta del presidente della regione Toscana Enrico Rossi alle dichiarazioni del presidente della Provincia di Grosseto Marras che in un intervento lamenta la scomparsa di questa infrastruttura dai “radar di politica e informazione” e chiede alla Regione di rimettere la Due Mari al centro del proprio impegno verso Anas.

“Il presidente Marras – sottolinea Rossi – probabilmente non conosce gli ultimi sviluppi della vicenda Grosseto-Fano: proprio ieri l’altro, insieme all’Assessore Ceccarelli, abbiamo fatto il punto con l’Ad di Anas Ciucci per definire, insieme anche alle regioni Umbria e Marche, gli ultimi aspetti dello Statuto della società “Centralia” che dal Ministero dei trasporti ha avuto il compito di realizzare il progetto e di reperire le risorse necessarie per il completamento di questa infrastruttura. Lunedì prossimo approveremo su questo aspetto una delibera in giunta”.

“Aggiungo – prosegue il presidente – che nell’incontro avvenuto all’inizio di settembre, sempre con l’Ad di Anas Ciucci, si è deciso di formalizzare la richiesta al governo per un finanziamento di 250 milioni necessari per completare i lotti ancora mancanti sulla Grosseto-Siena, da inserire nella legge di stabilità”. “Come si vede – conclude Rossi – la Regione non ha dimenticato, né io ho smesso di lavorare per questo obiettivo, su cui il mio impegno, come Marras sa benissimo, è e resta fortissimo”.

Leggi anche: Due Mari: a rischio il completamento. «Servono 250 milioni prima della fine de 2015»

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.