Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“San Lorenzo nella storia e nell’iconografia”: Grosseto riscopre il suo patrono

Più informazioni su

GROSSETO – Con un pomeriggio di approfondimento sulla figura di San Lorenzo, riprendono le attività dell’associazione Amici della Cattedrale dopo la pausa estiva. Sabato 27 settembre alle 17 nella sala parrocchia della Parrocchia di San Lorenzo nella Cattedrale (Chiasso degli Zuavi) Alessandro Conforti, dottore in Storia dell’arte medievale, accompagnatore per i diplomatici in visita alla Santa Sede, terrà una conferenza sul tema: “San Lorenzo nella storia e nell’iconografia”. Sarà l’occasione per indagare ulteriormente la figura di questo grande martire della fede in Cristo, patrono della città e della Diocesi di Grosseto, il cui profilo storico ed evangelico resta un tesoro prezioso da conoscere, custodire, valorizzare.

L’incontro di sabato preparerà alla visita che a fine ottobre l’associazione organizzerà a Roma a Musei Vaticani, Cappella Sistina e alla Basilica di San Lorenzo al Verano eretta sul luogo della sepoltura del diacono martire, che attestò la propria fede con la morte ed il supplizio.

La giornata di sabato sarà impreziosita dalla possibilità, riservata a quanti interverranno alla conferenza, di ammirare in anteprima una preziosa statua lignea del ‘400 raffigurante San Lorenzo, mai mostrata prima in pubblico.

l’Associazione Amici della Cattedrale, di cui è presidente Silvia Rossi Baccetti, è stata fondata nel 2007 con lo scopo di promuovere la conoscenza della Cattedrale, valorizzarne e tutelarne il patrimonio religioso, demoetnoantropologico, storico, artistico e archivistico in collaborazione con la Diocesi di Grosseto, il Capitolo della Cattedrale e la parrocchia di San Lorenzo nella Cattedrale.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.