Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Gavorrano e Scarlino consiglio comunale congiunto per parlare della Provincia

GAVORRANO – Il presidente Leonardo Marras è intervenuto nel corso di un incontro congiunto con i consiglieri comunali di Gavorrano e Scarlino, promosso dai sindaci Elisabetta Iacomelli e Marcello Stella, per parlare della Provincia dei Comuni.

“Il 12 ottobre – ha dichiarato Leonardo Marras rivolgendosi agli amministratori locali – sarete chiamati a votare, a Palazzo Aldobrandeschi , per eleggere il nuovo presidente della Provincia e il nuovo Consiglio provinciale. Il resto è tutto da scrivere: la Provincia dei Comuni è uno spazio che va riempito di contenuti. Per questo vi chiedo di vivere il gesto del voto con senso di responsabilità, non come un semplice adempimento, ma come l’impegno a costruire qualcosa di nuovo e di importante per la comunità”.

“Pensare alla nuova Provincia come ad una semplice agenzia di servizi per i Comuni – continua Marras – sarebbe troppo riduttivo. Dobbiamo connotarla fin dall’inizio come luogo di sintesi e di aggregazione. Non un semplice Ente di supporto amministrativo, ma un soggetto politico istituzionale attivo, che faccia fare il salto di qualità ai Comuni, e che sia un valido interlocutore con la Regione e gli altri livelli istituzionali. Sarà importante fare chiarezza sulla questione delle competenze che è ancora una partita tutta aperta”.

“Le città metropolitane italiane – continua Marras – hanno l’esigenza di crescere per competere con le città metropolitane europee. Al tempo stesso le aree rurali non devono rinunciare ad esercitare un ruolo, per questo hanno bisogno di mettersi insieme nell’area vasta. Noi abbiamo un vantaggio competitivo: siamo più provincia di altre province italiane, perché abbiamo vissuto contesti difficili che hanno favorito il processo identitario e abbiamo un Ente solido, grazie ad una profonda revisione della spesa che ci ha consentito di portare praticamente a zero i debiti. Siamo una Provincia periferica dal punto di vista geografico ma non lo siamo affatto per la qualità della proposta politica che possiamo mettere in campo. Abbiamo le caratteristiche per essere un modello di riferimento e per creare una prassi tra le migliori.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.