Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuola: a Grosseto superiori con settimana corta. Rientro pomeridiano e sabato libero

Più informazioni su

GROSSETO – «Con attenzione ai bisogni di studenti e famiglie, da questo anno scolastico gli indirizzi Musicale, Tecnico e Professionale del Polo Bianciardi adotteranno un orario davvero rivoluzionario, molto favorevole alle esigenze didattiche dei ragazzi: lezioni a scuola dal lunedì al venerdì, con un orario prolungato un giorno alla settimana e, in alcune settimane, due e compiti a scuola anziché a casa». Così l’istituto superiore Bianciardi annuncia le novità in serbo per i propri studenti.

«Agli studenti non viene sottratto neanche un minuto di attività didattica – prosegue la scuola -. È stato condotto un attento studio sugli orari dei mezzi di trasporto, questi potranno concentrare nel pomeriggio le ore di alternanza/stage, attività fondamentali ormai in tutti i percorsi scolastici italiani. Lo stage sarà distribuito in modo continuativo durante il corso dell’anno e non determinerà l’interruzione della didattica per due o più settimane come avveniva negli anni scorsi. Ma i benefici dell’orario prolungato sono anche altri, visto che la scuola aperta nel pomeriggio permette di organizzare attività laboratoriali per i ragazzi: studio assistito e di guida al metodo di studio nelle classi prime, oppure, nelle classi dei più grandi, corsi di accompagnamento pomeridiani su discipline con maggior numero di insufficienze. Infatti gli insegnati avranno più opportunità di coordinare e svolgere a scuola attività mirate, a tutto vantaggio dei ragazzi, in un’ottica di percorsi personalizzati, recuperi e approfondimenti».

«Senza sottovalutare l’attenzione doverosa all’ambiente, visto che ridurre la presenza degli studenti di una mattina permette risparmi energetici legati al consumo di elettricità, riscaldamento, acqua – affermano ancora dal Polo Bianciardi -. E la pausa pranzo può diventare un momento di aggregazione e incontro tra alunni e docenti, visto che questi ultimi consumeranno il pasto a scuola insieme ai ragazzi».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.