Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cento città contro il dolore: anche la Banca della Maremma in piazza al fianco della fondazione Isal

Più informazioni su

GROSSETO – Anche quest’anno la Banca della Maremma, la Mutua per la Maremma, il CRAL Maremma, in collaborazione con le associazioni “La Farfalla ONLUS” e “Le Querce di Mamre ONLUS”, scenderanno in piazza a fianco della Fondazione ISAL, in occasione dell’iniziativa “Cento città contro il dolore”.

Sabato 27 settembre, la Banca della Maremma – Banca di Credito Cooperativo -, grazie anche al volontariato dei propri dipendenti e Giovani Soci, promuoverà l’allestimento di due stand per raccogliere fondi in favore della terapia del dolore ed informare la Cittadinanza sul “diritto a non soffrire”, oggi formalmente riconosciuto dalla L. n. 38/2010. Uno dei presidi sarà posizionato in Piazza Duomo a Grosseto, dalle ore 11.00 alle 20.00, e l’altro presso il Centro Commerciale Aurelia Antica, dalle 15.00 alle 20.00.

Inoltre, dal 24 al 26 settembre, dalle ore 9.00 alle 12.00, sarà allestito anche un punto informativo presso l’ingresso principale dell’Ospedale “Misericordia” di Grosseto, per fornire materiali e indicazioni utili ai Cittadini sulla cura del malato con dolore cronico e sui servizi territoriali e specialistici ad essa preposti.

L’iniziativa vede anche quest’anno il coinvolgimento di alcuni medici locali, sia della Medicina Generale che specialisti, esperti nel settore, che saranno presenti sia al presidio informativo in Ospedale, che presso gli stand durante la giornata del sabato.

La collaborazione della Banca della Maremma, Mutua per la Maremma e CRAL Maremma a fianco della Fondazione ISAL, giunta quest’anno alla terza edizione, nasce dall’accordo nazionale stipulato da quest’ultima con ICCREA Banca Spa – l’Istituto centrale del Credito Cooperativo – e testimonia la coerenza della BCC con i propri valori statutari, interamente ispirati al primato ed alla centralità della persona.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.