Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Pro: Grosseto-Pistoiese 1-1. Lo Zecchini resta un tabù per i biancorossi

di Lorenzo Falconi

GROSSETO – Il Grosseto allunga la serie positiva, ma rimanda ancora l’appuntamento con il successo allo Zecchini che resta terreno tabù per i biancorossi. Poche variazioni per Silva che ritrova Burzigotti e sacrifica Mariotti in difesa. Fuori anche Albertini, spedito in tribuna, rientra Boron a sinistra. A centrocampo Massimo è preferito a Verna. Lucarelli invece sorprende rispetto alle indiscrezioni della vigilia e rivoluziona soprattutto l’attacco con Tripoli e Romeno che si accomodano in panchina, spazio agli ex di turno Falzerano e Coulibaly. La fase di studio piuttosto prolungata sposta al 13’ la prima conclusione in porta da parte di Massimo che da posizione defilata conclude debole e centrale tra le braccia di Pazzagli. La squadra di Lucarelli è piuttosto aggressiva secondo il volere del tecnico e il Grosseto, che non riesce a giocare in velocità, fatica a trovare spazi. I biancorossi si affidano allora alle palle inattive: al 24’ Torromino prova a scaricare un destro rasoterra che però sibila a lato. Al 30’, sugli sviluppi di un corner, il pallone carambola dalle parti di Onescu che al volo di destro chiama Pazzagli alla super-parata. La Pistoiese si rintana, ma prova a uscire dal guscio un minuto più tardi con una girata a rete di Calvano che chiama Mangiapelo alla deviazione in tuffo. La gara si accende e al 36’ lo stesso Mangiapelo controlla un tiro teso di Saric, mentre sul capovolgimento di fronte è Torromino a impegnare Pazzagli alla respinta corta con qualche apprensione.

La doccia fredda per i biancorossi si materializza in avvio di ripresa, quando dopo appena due minuti Di Bari ruba il tempo a tutti in area di rigore e di testa infila Mangiapelo sugli sviluppi di una punizione laterale. Il Grosseto accusa il colpo, così Silva corre ai ripari e cerca vivacità con l’inserimento di Masia. Al 61’ ci prova Burzigotti di testa, ma incorna alto, mentre poco dopo è Torromino in diagonale a sfiorare il palo alla destra di Pazzagli. Nel frattempo Silva getta nella mischia anche Giovio, il Grosseto attacca ma con scarse idee. Ci pensa allora il difensore Morero ad estrarre il coniglio dal cilindro, quando al 72’ inventa una rovesciata in area su cross pennellato di Torromino: è un pezzo di bravura che fa esplodere lo Zecchini. La rete infonde fiducia al Grifone che spinge e alla ricerca del sorpasso, con Torromino ancora pericoloso dalla distanza. I biancorossi si lanciano all’arrembaggio e all’85’ sfiorano il 2-1 con Masia che anticipa tutti in spaccata, ma non c’entra lo specchio della porta. Finisce in parità e con il successo casalingo che ancora manca.

GROSSETO – PISTOIESE 1-1

GROSSETO (3-5-2): Mangiapelo 6; Burzigotti 6, Morero 7, Elez 5,5; Formiconi 5,5, Onescu 6,5, Finazzi 5,5, Massimo 5,5 (10’st Masia 6,5), Boron 5,5; Torromino 7, Pichlmann 5,5 (18’st Giovio 5,5). A disp. Berardi, Mariotti, Varricchio, Verna, Gambino. All. Silva 5,5. PISTOIESE (4-3-3): Pazzagli 6,5; Pasini 6, Di Bari 6,5, Piana 5,5, Falasco 6 (25’st Frascatore 6); Ciciretti 6, Calvano 6,5, Saric 6; Falzerano 7, Coulibaly 5 (11’st Tripoli 6,5), Piscitella 6,5 (18’st Romeo 6). A disp. Olczak, Golubovic, Mungo, Vassallo. All. Lucarelli 6. ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso 6. MARCATORI: 2’st Di Bari (P), 27’st Morero (G). NOTE: Ammoniti: Massimo, Pasini, Formiconi, Morero. Angoli: 6-3. Recupero: 1’pt, 3’st.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.