Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’evasione è il filo conduttore del tredicesimo festival resistente di Pitigliano

Più informazioni su

PITIGLIANO – Il primo festival internazionale di letteratura resistente, tredici anni fa, fu dedicato agli scrittori analfabeti: una contadina, un tombarolo, un cocciaio e un carbonaio. Il tredicesimo è tutto dedicato all’evasione: dal conformismo, dal consumismo, dal carcere ingiusto e anticostituzionale che, ormai, riguarda migliaia di cittadini detenuti.

Nell’arco dei tre giorni, venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 settembre, si alterneranno artisti, musicisti, performers e giornalisti per affrontare la tematica da svariati punti di vista e analizzando situazioni e casi particolari delineando il futuro di rivoluzione editoriale come è nell’intenzione del fondatore di Stampa Alternativa, Marcello Baraghini.

VENERDI’ 19 SETTEMBRE
Aprirà il Festival dalle ore 18:30 Peppe Voltarelli, musicista, vincitore di un premio Tenco, e autore, per Stampa Alternativa, del romanzo “Il Caciocavallo di Bronzo” che racconterà in anteprima, con musica e parole, il suo viaggio on the road in Quebec. Il suo racconto diventerà il primo audiolibro della serie MILLELIREPERSEMPRE e sarà leggibile e scaricabile gratis dal sito di Strade Bianche e al prezzo di 1 euro per l’acquisto.

Alle ore 21:30 Stefano Barbati, chitarrista acustico tra i più interessanti del panorama italiano, e Fabio Ciminiera, scrittore, storyteller e redattore di Jazz Convention, presentano lo spettacolo “ACOUSTIC LADYLAND, an acoustic tribute to Jimi Hendrix”. Affronteranno la figura del grande chitarrista di Seattle attraverso una performance di parole e musica dove si alterneranno i brani più significativi e i racconti e gli aneddoti riguardanti la sua carriera.

SABATO 20 SETTEMBRE
Alle ore 18:30 Il gruppo politico Patria Socialista presenta il libro di Francesco Trento
“LA GUERRA NON ERA FINITA, i partigiani della Volante Rossa”, La storia di un gruppo di partigiani Gappisti che, mentre in Europa si dichiara la fine della guerra, intendono pareggiare i conti con il fascismo e costruire una nuova e continuativa resistenza che mantenga lo spirito della Liberazione nella neonata Repubblica Italiana.

Alle ore 22:00 nel chiostro della Fortezza Orsini di Pitigliano, Steve Hubback, musicista e gongmaker le cui opere possono essere ammirate fino al 31 settembre nei locali di Strade Bianche, si esibirà assieme all’arpista di fama internazionale Nadia Birkenstock in una intensa e suggestiva performance di percussioni e arpa celtica.

DOMENICA 21 SETTEMBRE
Alle ore 10:30 Marcello Baraghini, Nadia Bizzotto e Francesca De Carolis ed altri ospiti presentano il libro di Mario Trudu “TOTU SA BERIDADI – TUTTA LA VERITA’”. Trudu, ergastolano ostativo al 41bis, non potrà essere presente per decisione del giudice di sorveglianza, ma le parole della sua autobiografia, già leggibile e scaricabile gratis dal sito di Strade Bianche (www.stradebianchelibri.weebly.com), saranno con noi ben presenti, libere in rete e su carta, solo a Strade Bianche, al prezzo di 5 euro.

A seguire Clara Rota e Simonetta Filippi della “Associazione Chiamiamolaannina” con l’educatore Paolo Madonni raccontano la loro esperienza di laboratorio all’interno della Casa di Reclusione di Porto Azzurro presentando “LE VALIGE DI NAPOLEONE, UN BAGAGLIO PER EVADERE”, esposizione di lavori eseguiti dai carcerati durante i laboratori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.