Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giovanni Lamioni a Prato per parlare di turismo tra crisi e rilancio

PRATO – I numeri di una stagione turistica che sarà ricordata come quella della crisi, soprattutto per quanto riguarda lidi e stabilimenti balneari, ma anche come competere e rilanciare il settore partendo dalle realtà locali, dalle nuove tendenze di mercato, comunicando meglio questa grande ricchezza. Sono questi i temi del convegno dal titolo: “Turismo in Toscana. Le potenzialità di sviluppo dei sistemi locali” che si svolgerà domani giovedì 18 settembre dalle ore 18 presso la sede della Camera di Commercio di Prato, via del Romito 71. Parteciperanno Alessandro Tortelli direttore del Centro Studi Turistici di Firenze, Francesco Capone ricercatore dell’Università di Firenze, Roberto Bernabò direttore del quotidiano “Il Tirreno” e Giovanni Lamioni vice presidente Unioncamere e presidente della Camera di Commercio di Grosseto. Farà gli onori di casa Luca Giusti presidente della Camera di Commercio di Prato. Il convegno è organizzato dall’Associazione Slancio Italiano nata con l’obiettivo di promuovere la cultura e il dibattito sull’economia e il welfare.

Programma del convegno

Turismo in Toscana. Le potenzialità di sviluppo dei sistemi locali, ore 18

Introduzione e saluti:

Luca Giusti, presidente della CCIAA di Prato.

Interventi:

Alessandro Tortelli, direttore del Centro Studi Turistici di Firenze

Turismo in Toscana – I numeri e le nuove tendenze di mercato

Roberto Bernabo’, direttore de Il Tirreno

Il turismo balneare: la crisi dei pionieri. Tra politica, imprenditoria e comunicazione

Prof. Francesco Capone, Università degli Studi di Firenze

Sistemi locali turistici e competitività

Giovanni Lamioni, vicepresidente Unioncamere e presidente CCIAA di Grosseto

Conclusioni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.