Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Volley: soluzione unitaria per gli impianti. Vas «Siamo favorevoli»

Più informazioni su

GROSSETO – Nel corso dell’incontro tra le società cittadine di pallavolo e l’assessore allo sport Paolo Borghi, è stata proposta una sorta di “gestione comune” dell’impianto con affidamento diretto fino al 30 giugno 2015 alla capofila del raggruppamento Vas. Nel quadro di questa gestione ogni società avrebbe dovuto disporre di una stanza per la propria sede, mentre il Comune avrebbe elargito un contributo economico per consentire all’abbassamento delle tariffe orarie. «Sottolineamo, come anticipato all’assessore per le vie brevi e ribadito nell’incontro che Vas è disponibile a qualsiasi idea, progetto, incontro, discussione, contributo o quant’altro venga proposto dalle ASD in indirizzo, per capire come le società grossetane, dopo avere trovato un’intesa, potrebbero gestire insieme la struttura – precisano dai vertici di Vas -. Per questo motivo la società che ha in gestione il palazzetto dello sport “Azzurri d’Italia” fino al 30 ottobre 2014, è favorevolissima a confrontarsi con le altre società, per trovare una soluzione convergente per una gestione unitaria da proporre all’amministrazione entro il prossimo 20 Settembre».

«Riteniamo che alla base di una proficua gestione comune dell’impianto vi sia necessariamente una condivisione degli obiettivi sportivi, pertanto manifestiamo la nostra piena disponibilità ad intraprendere da subito un percorso di stretta collaborazione tra società simile a quello già realizzato positivamente nel basket di Grosseto – aggiungono -. Vas è pronta (come lo era nel 2010 quando propose la gestione unitaria, sia a VBC (ora Grosseto volley) che a Invicta, che rifiutarono l’accordo) a non farsi scappare questa occasione per fare qualcosa insieme per il mondo del volley di casa nostra, per tutti i nostri associati, per le scuole che la mattina frequentano l’impianto e per tutti i semplici amatori che vorranno usufruire di una struttura pubblica data in gestione a terzi».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.