Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mabro: bando per la cessione dell’azienza. Coscione «C’è interesse»

Più informazioni su

GROSSETO – «Ci sono diversi imprenditori importanti che hanno mostrato interesse a rilevare l’attività della Mabro e che meritano di essere prese in seria considerazione. A giorni, tra il 15 ed il 20 settembre, pubblicheremo il bando per mettere l’azienda sul mercato, e da quel momento ci saranno 60 giorni di tempo per raccogliere le manifestazioni di interesse». Il commissario Paolo Coscione, nel corso di un incontro questa mattina in Municipio con l’assessore allo sviluppo economico Emanuel Cerciello e le rappresentanze sindacali, ha illustrato i prossimi passi finalizzati alla messa sul mercato dell’azienda, spiegando come già nell’ultimo periodo si siano fatti avanti alcuni imprenditori seriamente interessati. «Al termine dei sessanta giorni del bando – ha proseguito il commissario Coscione – potremo verificare meglio la disponibilità e l’interesse da parte di altri soggetti a rilevare l’azienda, che auspichiamo possa riprendere presto l’attività, già dall’inizio del nuovo anno. L’unità di intenti tra le varie sigle sindacali che ho riscontrato questa mattina è un fatto estremamente positivo».

Proprio sul versante delle relazioni sindacali è intervenuto l’assessore Emanuel Cerciello: «Il nostro impegno come Comune è stato anche quello di favorire una maggiore coesione tra tutti i soggetti in campo, requisito necessario per aprire alla ricerca di nuovi imprenditori interessati. C’è da registrare oggi – ha proseguito Cerciello – una unità di intenti da parte delle rappresentanze sindacali che è un fatto davvero importante, un fattore indispensabile per il buon esito delle trattative dei prossimi mesi».

«Siamo contenti dell’incontro promosso dal Comune – hanno dichiarato insieme i rappresentanti di CGIL, CISL E UIL presenti all’incontro. Il commissario si è mostrato fiducioso sulla procedura del bando ma chiediamo di comunque accelerare il più possibile i tempi, per riuscire entro dicembre ad avere le idee più chiare e mettere sul mercato l’azienda con i criteri della Prodi bis».

«Un incontro positivo – hanno commentato congiuntamente i rappresentanti delle RSU – dal commissario Coscione è emersa una certa fiducia sul futuro dell’azienda. Quindi andiamo avanti, anche se con la dovuta cautela, con l’auspicio che la procedura di una messa sul mercato dell’azienda possa arrivare quanto prima ad una soluzione positiva».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.