Premio Capalbio: dalla letteratura all’economia la Maremma diventa internazionale

Più informazioni su

di Sabino Zuppa

CAPALBIO – Sono stati assegnati a Capalbio, questo pomeriggio, i premi di Capalbio Internazionale Piazza Magenta. E’ stata una bella cerimonia, all’interno del borgo medioevale della Piccola Atene con una giuria che era composta da Nicola Caracciolo, che fungeva anche da presidente, dal sindaco Luigi Bellumori, ed ancora da Mirella Serri, Giacomo Marramao, Pierluigi Battista, Giancarlo Bosetti, Carlo Gallucci, Marisa Garito, Francesco Maria Guerreschi, Luca Pietromarchi e Maria Concetta Monaci i quali hanno valutato nel corso di vari incontri e secondo il regolamento del Premio, le opere e le pubblicazioni dal settembre 2013 a tutto maggio 2014.

I premiato sono stati: Giuliano Amato ed Ernesto Galli della loggia premio Europa, Giorgio Barbieri e Francesco Giavazzi sez. economia, Mario Botta sez. architettura, Mauro Canali sez. storia, Teresa Ciabatti sez. letteratura e ambiente, Massimo Donà sez. filosofia, Rosetta Loy sez. letteratura, Ferzan Ozpetek sez. letteratura internazionale, Claudio Strinati sez. storia dell’arte, Cristina Cassar Scalia sez. opera prima, Michelangelo Bartolo sez. impegno umanitario e sociale.

Più informazioni su

Commenti