Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torre dell’orologio: si cerca una nuova ditta. Ma i ponteggi restano

Più informazioni su

ORBETELLO – «Il restauro della Torre dell’Orologio di piazza Eroe dei Due Mondi è un argomento che da lungo tempo, e non per nostra volontà, tiene banco tra l’opinione pubblica, con un dibattito spesso molto acceso». Afferma l’amministrazione comunale di Orbetello. «Questa amministrazione si è trovata a dover far fronte a una serie di inconvenienti che nulla hanno a che fare con la volontà politica o amministrativa, volontà che chiaramente è quella di risolvere il problema e di farlo il prima possibile».

«Completare i lavori di restauro della Torre dell’Orologio significa ridare a Orbetello uno dei suoi simboli, ma significa anche sollevare i cittadini e le attività commerciali di piazza Eroe dei Due Mondi di un disagio che ormai da troppo tempo va avanti – afferma l’amministrazione in una nota -. A seguito dell’inadempimento della prima impresa affidataria i lavori erano stati affidanti ad un’altra ditta, ditta che, come è noto, a seguito di mancati pagamenti alla ditta subappaltatrice autorizzata, ha visto rescindere il proprio contratto con l’amministrazione».

«Le conseguenze le abbiamo potute vedere tutti – continua ancora l’amministrazione -: abbandono del cantiere e dei relativi ponteggi che, nonostante le richieste perentorie di questa amministrazione, sono rimasti al loro posto, in balia delle intemperie, con tutti i disagi che ciò ha comportato. L’impresa in questione, ovvero la CO.RE.MA, risulta adesso essere stata cancellata dal registro delle imprese per scioglimento senza messa in liquidazione e pertanto, sentito il parere dell’architetto Di Benedetto la giunta comunale ha deliberato di confermare i criteri precedentemente stabiliti per l’affidamento dei lavori completamento per il restauro e per il risanamento della Torre, ma con un’importante novità. I ponteggi già montati dalla ditta subappaltatrice SPARER, salvo che ciò comporti un aumento dei costi, verranno mantenuti. Il mantenimento delle strutture esistenti dovrebbe comportare un sensibile risparmio sia in termini economici che temporali, e dovrebbe essere un input fondamentale per portare a compimento i lavori».

«Quindi, tramite la delibera di giunta approvata in data 2 settembre, l’amministrazione ha deciso di attivare le procedure previste per legge per individuare una nuova ditta, ditta che sarà selezionata tra quelle che già sono state oggetto della Sovraintendenza per interventi su edifici vincolati, che siano in possesso dei necessari requisiti di qualificazione, ma soprattutto che abbiano già – in maniera comprovata – operato con esiti positivi con altre Pubbliche Amministrazioni. Con questo atto, compatibilmente con i tempi burocratici necessari per poter portare avanti l’intera procedura, l’amministrazione comunale intende mettere la parola fine alla questione e restituire, una volta per tutte – conclude -, agli orbetellani uno dei monumenti più simbolici della città».

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.