Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano paesaggistico. «Dovrà essere condiviso». Convegno ad Albinia di Fratelli d’Italia

Più informazioni su

di Sabino Zuppa

ORBETELLO – «Un Piano paesaggistico, funziona solo se condiviso dal territorio e dai cittadini, altrimenti è solo una mera imposizione dall’alto. Entro il 30 settembre, infatti, a seguito dell’adozione da parte del consiglio regionale della Toscana del nuovo piano paesaggistico, scadranno i termini di presentazione delle relative osservazioni».

Questa la preoccupazione rilevata dal Fratelli d’Italia- Alleanza nazionale di Orbetello che ha organizzato un incontro che si terrà il prossimo giovedì 11 Settembre presso l’azienda agricola Rustici di Albinia, alla presenza dei consiglieri regionali di Fdi-An, Donzelli, Marcheschi e Staccioli.

«Perché non sono stati coinvolti nel nostro comune, a differenza di altri, i soggetti economici e le categorie professionali? Oppure, quali saranno le ricadute sul territorio, sulle infrastrutture soprattutto portuali, sullo sviluppo, sull’occupazione, sul turismo, sull’agricoltura, sull’edilizia e sul commercio, di tale provvedimento? A nostro parere – annunciano da Fratelli d’Italia – con questo piano, l’unica cosa da fare sarebbe evitare di approvare una simile assurdità e ridiscutere tutto chiamando a partecipare il mondo vasto e reale dei territori, non composto esclusivamente da speculatori ma anche e soprattutto da gente onesta che vuol lavorare e che non merita più di sopportare assalti ideologici e burocratici. Ci troviamo purtroppo ancora una volta a dover prendere atto che questa amministrazione si è resa protagonista di grosse ed imperdonabili omissioni a livello di informazione e partecipazione nei confronti dei cittadini, delle associazioni di categoria e delle forze politiche. A tal proposito è nostra intenzione nei prossimi giorni chiedere formalmente, attraverso i rappresentanti in consiglio comunale delle forze di opposizione, di presentare con somma urgenza un’interrogazione per sapere se l’amministrazione abbia già presentato delle osservazioni o se intende farlo ed eventualmente quali. L’auspicio – concludono – è quello di una forte e qualificata partecipazione all’evento approfittando della presenza dei consiglieri regionali che fin dall’inizio si dimostrati contrari a questa ennesima prevaricazione da parte della regione Toscana nei confronti del nostro territorio».

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.