Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un corso per gli insegnanti, per riconoscere i segni dei disturbi dell’alimentazione

GROSSETO – Servirà per riconoscere i disturbi del comportamento alimentare. E’ il corso di formazione organizzato dall’Associazione Perle Onlus per l’anno scolastico 2014/2015. Rivolto ai docenti e al personale ATA territoriale e provinciale, il corso vuole fornire gli strumenti necessari per distinguere i vari tipi di disagio giovanile nelle sue molteplici declinazioni, dando modo al personale scolastico, docenti e non, di decifrare eventuali manifestazioni di disagio, identificando i problemi emergenti nella società adolescenziale attuale e le modalità adeguate per capirli ed affrontarli.

I Disturbi del Comportamento Alimentare sono ad oggi un problema in larga diffusione, tanto da essere considerati ormai un’epidemia sociale. A scuola, il luogo per eccellenza di crescita e maturazione dei ragazzi, diventa cruciale per il personale docente e per le altre figure professionali che vengono a contatto con gli alunni, acquisire le conoscenze per riconoscere e decifrare eventuali segnali che possano indicare soggetti a rischio, per sapersi rapportare a loro in maniera adeguata.

L’Associazione Perle Onlus opera sul territorio grossetano nel campo dei DCA da ormai dieci anni. Fa inoltre parte di Consult@noi, un’Associazione di secondo livello che accoglie al suo interno ad oggi 21 associazioni di familiari che operano sul territorio nazionale.

Una delle iniziative portate avanti a nome di Consult@noi quest’anno è stata proprio la  campagna a sostegno della Legge Michela Marzano, il progetto di legge per l’introduzione del reato d’istigazione a pratiche alimentari idonee a provocare anoressia, bulimia e altri DCA. La petizione a favore della legge è stata firmata da oltre mille persone, e uno dei suoi punti fondamentali, di cui negli ultimi tempi poco si è parlato, in favore di un’attenzione mediatica esclusiva nei confronti dell’aspetto “proibizionista”, che propone il carcere per chi istiga ad anoressia e bulimia, è proprio la prevenzione, con l’introduzione nelle scuole di specifici corsi per gli insegnanti, al fine di migliorare le loro conoscenze e competenze su queste tematiche e di migliorare l’educazione sanitaria e alimentare per i ragazzi e le ragazze, con interventi nell’ambito anche scolastico, senza tralasciare il coordinamento tra insegnanti e psicologi scolastici al fine di diagnosticare tempestivamente un disturbo del comportamento alimentare.

“La legge in questione – afferma Mariella Falsini, presidente dell’Associazione Perle Onlus e di Consult@noi – per quanto da rivedere e/o correggere da parte di professionisti dedicati e maggiormente accreditati sui DCA, diventa strumento fondamentale non soltanto per la lotta ai siti web pro ana, ma anche per una prevenzione appropriata, per una rete di interventi efficace e perché sancisce il riconoscimento dei DCA come malattia sociale.”

Il corso di formazione “D.C.A. Decifrare Capire Aiutare”, consterà di lezioni frontali, proiezione slides e video, lavori di gruppo, roleplaying , simulate e vedrà intervenire una varietà di professionisti, per dare modo ai docenti di conoscere approfonditamente i vari aspetti del tema D.C.A. da punti di vista diversi, e con approcci multiprofessionali che ne diano una comprensione completa.

Ci saranno infatti una dietista, la dottoressa Letizia Arcangeli, due psicoterapeute, Silvia Duetti e Annalisa Rustighi, la Dottoressa Beatrice Catarsi psicologa, la Dottoressa Maria Carla Martinuzzi, medico pediatra, le psicoterapeute familiari Antonella Lo Presti e Cristiana Contatore, le educatrici Paola Mori e Nicoletta Seria, il filosofo Francesco Quatraro, oltre naturalmente alla Presidente di Perleonlus Mariella Falsini, al coordinatore Alessandro Nisi e Michela Giannarelli.

Una prima edizione, raggiunto il numero limite di iscritti, pari a 20 docenti, partirà il 5 settembre, per poi proseguire in data 11, 19, 26 settembre, e 3 ottobre, per un totale di 5 incontri da 4 ore ciascuno. Gli iscritti fanno parte del corpo insegnanti di scuole di vario grado del Comune di Grosseto e provengono da tutte le aree .

Una seconda edizione, con data ancora da definirsi, verrà attivata per gli iscritti in sovrannumero rispetto al limite massimo accettabile.

 

Per INFO: 

Mariella Falsini Presidente Perle Onlus e Consult@noi 393 993 9444
Alessandro Nisi 328 822 3810
perleonlus@virgilio.it – www.perleonlus.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.