Quantcast

I matti delle giuncaie arrivano alla Cava: domani il concerto del gruppo ‘super folk’ maremmano

 

ROSELLE – La band rivelazione hard folk patchanka dell’anno dopo una serie di tappe in Italia e all’estero, sbarca alla Cava di Roselle venerdì 27 agosto per una serata ad ingresso gratuito organizzata dal Comune di Grosseto. Un live mozzafiato, carico di vibrazioni positive ed urgenze danzereccie. Dopo oltre 500 concerti in alcuni fra i maggiori festival italiani e talvolta europei, I Matti della Giuncaie portano nel tour grandi novità, la prima e la più attesa il nuovo album “Cignal Patchanka”(Eleri-Davvero Comunicazione).

La band è reduce da importanti tournée internazionali a Berlino e in Canada, dove ha ‘battuto’ dieci grandi teatri del Quebec, collezionando ben cinque sold out. Ma soprattutto a Berlino che la band, dopo i quattro importanti eventi nei maggiori club della capitale tedesca, ha ormai consolidato negli ultimi anni un ampio nucleo di fan.

I Matti delle Giuncaie sono Francesco Ceri al mandolino, Lapo Marliani alla chitarra classica, Andrea Gozzi alla chitarra acustica, Mirko Rosi alla batteria.

Cignal Patchanka è il loro ultimo lavoro discografico: nonostante il tour perenne in tutta la penisola, la band hard folk maremmana ha ultimato il pubblicato album, “Cignal Patchanka”, in cui è inserito il singolo “Pizza Taxi”, che vede la partecipazione di Erriquez Greppi della Bandabardò: un brano dal classico incedere folk/reggae al quale non manca la melodia ed un motivo accattivante.

Le serate alla Cava di Roselle proseguono sabato 30 agosto con una reunion speciale: ad esibirsi, per un concerto gratuito organizzato sempre in collaborazione con il Comune di Grosseto, saranno gli EX CSI Zamboni, Magnelli, Canali, Maroccolo, ovvero buona parte del Consorzio Suonatori Indipendenti con Angela Baraldi alla voce e Simone Filippi alla batteria.

Commenti