Gemellaggio nel nome della bellezza: la Magnifica comunità di Fiemme e il monastero di Siloe

Più informazioni su

CINIGIANO – 7 tronchi di larice, donati dalla Magnifica Comunità di Fiemme e collocati sulla collina del Monastero di Siloe, guarderanno da sabato prossimo come sentinelle la valle dell’Ombrone. Portano con se il modello di buon governo del territorio e di custodia dell’ambiente che  guida e connota la Magnifica Comunità di Fiemme. Portano il vento ed i profumi delle montagne  del Trentino e lo fanno incontrare con i colori della Maremma e le preghiere dei monaci. Un ponte tra persone e punti di vista condivisi.

Le 7 colonne sono legni trasformati in opere d’arte dallo scultore bergamasco Silvio Tironi. L’incontro tra la bellezza naturale dei luoghi e l’intervento artistico ha caratterizzato sin dall’origine la presenza della Comunità Monastica di Siloe. Poggi del Sasso, il nostro Comune, è stato luogo ideale, e  casa di tutta questa bellezza. Il titolo dell’opera scultorea rimanda al libro dei Proverbi che al capitolo 9 cosi recita: La sapienza ha costruito la sua casa, ha intagliato le sue sette colonne  e il bel testo Biblico poi così continua: …Venite, mangiate del mio pane e bevete del vino che ho mescolato…. Lasciate la stoltezza e vivrete, e camminate per la via dell’intendimento…

Sabato parteciperemo a Siloe all’incontro tra i monaci ed i rappresentati della Magnifica Comunità di Fiemme  per sottolinearne l’importanza per tutte le comunità che vivono nel nostro Comune. Siloe, la presenza e le azioni dei monaci, sono un patrimonio vivo a cui noi teniamo.

Più informazioni su

Commenti