Quantcast

Festambiente accoglie i Modena City Rumblers – Il programma di domani (16)

Più informazioni su

RISPESCIA – Nella penultima giornata, Festambiente premia le Cinque Vele di Legambiente e Touring Club Italiano, un premio ambito per i Comuni Balneari che si distinguono per sostenibilità ambientale e turistica.

 Si inizia già di prima mattina. Alle Ore 8,00 – Escursione in mountain bike alle rovine dell’Eremo di San Guglielmo, nel Comune di Castiglione della Pescaia in collaborazione con l’Ass. L’Albero delle idee. Ritrovo alle 8 all’ex Maristella (Lungomare di Castiglione della Pescaia). Distanza di circa 25 km, dislivello di 300 metri, tempo di percorrenza 3 ore e mezzo circa. Ore 8,30 – Escursione naturalistica gratuita al Romitorio di San Guglielmo (loc. Buriano). Partenza da Festambiente con bus gratuito per Buriano, dominato dai ruderi di un castello già citato nel X secolo. Da qui attraverso un sentiero nel fitto bosco si arriva al Romitorio di San Guglielmo, edificato nel Cinquecento da padre Giovanni da Batignano, nel luogo in cui la Madonna apparve a San Guglielmo. Alle ore 11,30 trasferimento a Castiglione della Pescaia per una degustazione gratuita di pesce povero e vini di Maremma nell’ambito del progetto FEP. Escursione per camminatori esperti. Rientro per le ore 14 circa.

Ore 10,00 – Alla scoperta della vela con il Club Velico Castiglione della Pescaia, Piazzale Fratelli Rosselli Castiglione della Pescaia. Dalle 9 alle 13 prove gratuite di scuola vela per ragazzi a cura del Club Velico Castiglione della Pescaia. Ore 10,00 – Sport e mare presso l’ex Maristella, Castiglione della Pescaia. La mattina i volontari dell’Associazione Terramare terranno prove gratuite per bambini e ragazzi di canoa e SUP Rifing. Alle ore 10,00 l’Associazione Action Sport organizza un gioco-gara amatoriale di nuoto per bambini e ragazzi. Ore 10,00 – Laboratori di educazione ambientale, al Bagno Bruna, Castiglione della Pescaia. Gli educatori ambientali di Festambiente animeranno la spiaggia al Bagno Bruna coinvolgendo bambini e ragazzi in giochi e attività per scoprire e conoscere divertendosi la ricchezza della biodiversità del mare e della costa di Maremma.

Previsto alle ore 11.00 a Castiglione della Pescaia Castiglione della Pescaia, il mare più bello. Buone pratiche di turismo sostenibile lungo la costa maremmana. Coordina Stefano Ciafani Vicepresidente nazionale Legambiente. Partecipano Angelo Gentili Responsabile nazionale Legambiente Turismo, Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Giancarlo Farnetani Sindaco Comune di Castiglione della Pescaia, Elena Nappi Assessore all’Ambiente Comune di Castiglione della Pescaia, Andrea Di Stefano Responsabile Comunicazione Novamont, T.V. Monica Selene Mazzarese Comandante Ufficio Circondariale Marittimo Porto Santo Stefano.

Dopo la pausa pomeridiana alle Ore 18,30 Spazio Mostre Giovani e solidarietà. Gli interventi della rete del volontariato internazionale nelle emergenze a sostegno delle comunità locali. Coordina Angelo Gentili Segreteria nazionale Legambiente. Partecipano Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Chrisafo Arvaniti, Presidente Alliance of European Voluntary Service Organisations, Jelena Ristic Beronja, Vicepresidente Alliance of European Voluntary Service Organisations, Federico Gelli Presidente Cesvot, Mattia Lolli Legambiente, Sara Mandozzi Lunaria, Mauro Barbini Assessore all’Ambiente Comune di Orbetello.

La giornata entra nel vivo alle Ore 19,30 Spazio Incontri È bello vivere in Italia: viaggio tra le buone pratiche di turismo sostenibile. Coordina Andrea Di Stefano Valori. Partecipano: Rossella Muroni Direttrice nazionale Legambiente, Angelo Gentili Responsabile nazionale Legambiente Turismo, Federico Gelli Camera dei Deputati, Stefano Landi Università Luiss, Sebastiano Venneri Vivilitalia, Maurizio Davolio Presidente AITR, Syusy Blady Italia Slow Tour, Giampiero Sammuri Presidente nazionale Federparchi, Lucia Venturi Presidente Parco Regionale della Maremma, Luca Ceccarelli Assessore al Turismo Comune di Grosseto. Seguirà la cerimonia “È bello vivere in Italia” con l’assegnazione dei premi Sterminata Bellezza e Talenti Italiani; la premiazione dei Comuni delle Vele Legambiente e Touring Club; la premiazione delle spiagge italiane insignite da Legambiente con il riconoscimento “La più bella sei tu”.

Consueto appuntamento con i bambini alle ore 17,30 con i laboratori ed i giochi nella Città della Banda del Cigno. E al calar della sera Ore 21,30 Spettacoli: Cecino. La fiaba del piccolo e del mirabile. Crear è bello, Teatro di burattini di Pisa. Dalle Fiabe Italiane di Calvino (Cecino e il bue) la storia di questo essere piccolo e prodigioso che riuscirà in imprese mirabili, che nessuno di noi, pur grande, porterebbe mai a termine. Adatto a tutte le età.

Per i Tramonti nell’Uliveto VO.di.SCA. in Lenuccia con Maddalena Stornaiuolo e Luigi Credendino. I partigiani sono al Nord. Eppure Napoli si liberò da sola dall’esercito di Hitler, eppure il popolo napoletano in 4 giorni cacciò l’invincibile Terzo Reich. All’arrivo degli Alleati Napoli era già libera. 4 giorni dimenticati dalla storia ufficiale, centinaia di partigiani del sud messi da parte dalle onorificenze. Tra i napoletani che dai tetti, con armi improvvisate, vinsero l’invincibile armata combatteva Lenuccia, ovvero Maddalena Cerasuolo.

Vario il programma del Clorofilla Film Festival che apre la serata alle ore 21.00 con la presentazione del libro “Un fiume in piena” di Gianluca Arcopinto (partecipa l’autore) – Gianluca Arcopinto è produttore cinematografico. Per alcuni mesi è stato l’organizzatore generale della serie tv Gomorra. Dopo 5 mesi di lavorazione, Arcopinto ha lasciato il set. Non ha, invece, lasciato Scampia, scegliendo di mettersi dalla parte di una cittadinanza attiva che rifiuta di essere ostaggio dell’economia camorristica e che non vede nella risposta dell’ordine pubblico l’unica alternativa – Cinema in cuffia con Fink eventi “Centoquattordici” (11’) di Massimiliano Pacifico (Collettivo Mina) – Cinque personaggi rievocano l’omicidio assurdo di una ragazza di 22 anni, Gelsomina. Verde, centoquattordicesima vittima della camorra – “Piccola storia di mare” (8’) di Dario Di Viesto – Un anziano pescatore malato non esce di casa da molto tempo. Un amico gli porta a casa un pesce appena pescato. Mentre il vecchio sta pulendo il pesce, trova fra le viscere un pesciolino ancora vivo. Nell’anziano si risveglia qualcosa – “Posidonia. I fondali della metropoli” (30’) di Marcello Anselmo – Il rapporto che esiste tra la costa (antropizzata) di una metropoli e i suoi fondali, e l’industrializzazione che ne ha segnato la vita di superficie e il suo decorso verso la catastrofe inevitabile.

Arrivano sul palco centrale alle ore 22,30 MODENA CITY RAMBLERS  energicamente in tour con un live pensato per ripercorrere la grande e intensa storia della band. Il tour “20” è un live sorprendente, composto da tre diversi momenti: una parte strettamente “combat folk”, con violino e strumenti tradizionali, una più robusta ed elettrica di “celtica patchanka”, dove il folk si contamina e prende nuove forme, e un momento acustico con le ballate. Da ballare e cantare tutti insieme.

In apertura: Kabìla. I Kabìla (Italia-Libano), che significa tribù, quella che rappresenta l’intera umanità, sono una band multietnica toscana. Sonorità africane ed europee si fondono, come le lingue, dando vita ad un sound etno-pop mediterraneo, una miscellanea di culture che sappiamo essere il presente che ci piace.

ed inoltre… stand, mostre, installazioni e terapie naturali nella splendida cornice del Parco della Maremma.

Il programma completo di Festambiente ogni giorno su www.festambiente.it

 

Più informazioni su

Commenti