Surfista in difficoltà a causa del mare agitato. Salvataggio tra gli applausi

di Lorenzo Falconi --

MARINA DI GROSSETO - Stava solcando le onde con il suo windsurf, quando ha perso il contatto con la tavola e si è ritrovato in acqua, in balia del mare. L'episodio si è verificato intorno alle 15 nelle acque di Marina di Grosseto, all'altezza del Bagno Moby Dick. Il ragazzo, una volta rimasto isolato in mare, ha iniziato a sbracciarsi e a chiedere aiuto, richiamando l'attenzione dei bagnini delle torrette di guardia. Immediato l'intervento del personale adibito alla sicurezza in acqua che è andato a recuperare il bagnante in difficoltà attraverso l'ausilio del pattino di salvataggio. Sul posto è intervenuto anche un gommone della Compagnia della Vela, mentre le operazioni venivano coordinate dalla Guardia Costieria, con la delegazione di spiaggia di Marina di Grosseto diretta dal maresciallo Andrea Porzio. Nessun problema di sorta per il surfista tratto in salvo, mentre al ritorno sulla battigia i bagnini delle torrette sono stati accolti dagli applausi dei bagnanti che hanno assistito alla scena. Un tributo necessario per aver dimostrato prontezza e capacità d'intervento in una situazione di pericolo. Un brutto scherzo causato dal mare agitato per una vicenda che ha comunque avuto un lieto fine.

Un episodio analogo, tra l'altro, era avvenuto anche ieri pomeriggio intorno alle 17, quando la Guardia Costiera aveva recuperato in mare una barca a vela di 15 metri apparsa in difficoltà. A bordo c'erano due canadesi, anche per loro un po' di spavento, ma un salvataggio immediato grazie all'intervento della Guardia Costiera.

Commenti