Quantcast

Calcio giovanile: la Berretti del Grosseto si allena sotto lo sguardo del Trap

di Lorenzo Falconi --

GROSSETO - Gradita sorpresa per la Berretti del Grosseto diretta da Alessio Bifini che questo pomeriggio ha ricevuto la visita di Giovanni Trapattoni, uno degli allenatori più titolati e conosciuti. I ragazzi biancorossi hanno salutato l'arrivo del tecnico e hanno ascoltato le sue parole. Un discorso d'incoraggiamento, quello di Trapattoni, verso i giovani ragazzi che «rappresentano il futuro del calcio».

«Dovete seguire la vostra passione - ha aggiunto il Trap -, è il principio. Per il resto le cose fondamentali sono: mai mollare e seguire le istruzioni». Trapattoni si è poi fermato a bordo campo per assistere all'allenamento e vedere i ragazzi all'opera. Anche se in vacanza, come frequentatore assiduo della Maremma e di Talamone, il mister non ha rinunciato al calcio. «E' piacevole essere qua oggi - ha detto poi -, perché questa è la vera base del calcio. I settori giovanili sono d'importanza fondamentale, anche io, come allenatore, sono partito da qua».

Trapattoni manifesta poi l'interesse di allenare ancora: «Ho tante richieste, soprattutto dall'estero - ha spiegato - sia in squadre di club che in nazionali, vedremo». Sulla panchina della Nazionale dove a suo tempo si è seduto, vedrebbe bene Antonio Conte: «E' l'uomo giusto, ma bisogna vedere quali sono le sue ambizioni dal punto di vista economico - ha detto il Trap -, io per la panchina dell'Italia ho ridotto il mio ingaggio, perché è già un onore essere lì».

Commenti