Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo la grande frana riapre al traffico la strada provinciale di Tatti – FOTO

TATTI – Con la conclusione dei lavori riapre al traffico la strada provinciale di Tatti, nel comune di Massa Marittima. Un momento particolarmente atteso dagli abitanti della piccola comunità, che da febbraio hanno vissuto semi-isolati a causa di una grande frana che aveva reso inagibile la strada. In tutti questi mesi per uscire dal Paese e raggiungere il resto del territorio hanno dovuto utilizzare un percorso alternativo lungo e faticoso con enormi disagi, soprattutto per i pendolari, studenti e lavoratori. Al taglio del nastro per la riapertura di questa importante arteria provinciale sono intervenuti il presidente della Provincia, Leonardo Marras, l’assessore alla viabilità e alle Infrastrutture della Provincia, Fernando Pianigiani, il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini, e l’assessore del Comune di Gavorrano, Daniele Tonini.

 

«Tatti è stata per noi, fin dall’inizio, una priorità – ha dichiarato Leonardo Marras, presidente della Provincia – il maltempo dello scorso febbraio ha compromesso gran parte del reticolo viario provinciale con un danno totale stimato intorno ai 10 milioni di euro. Non è stato possibile intervenire su tutte le strade per mancanza di risorse, tuttavia sin dalle prime ore immediatamente successive alla frana ci siamo subito preoccupati di trovare le risorse necessarie per rimettere a posto la provinciale 53 e far uscire Tatti dall’emergenza dell’isolamento. La provinciale 53 è, infatti, una via di collegamento di vitale importanza per il Paese e la sua economia».

«L’intervento – spiega l’assessore Fernando Pianigiani – è stato piuttosto complesso, ha richiesto indagini e sopralluoghi per capire la profondità della frana, ma siamo riusciti ad andare avanti speditamente rispettando i tempi programmati. Considerato i forti disagi vissuti in questi mesi dalla popolazione, credo che questo sia davvero un giorno di festa per gli abitanti di Tatti».

«La riapertura della provinciale 53 – ha aggiunto il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini – è importante per le stesse attività economiche di Tatti, per questo era indispensabile agire velocemente, in modo da tornare prima possibile alla normalità. Ringrazio l’amministrazione provinciale e in particolare il presidente Marras e l’assessore Pianigiani per la determinazione con cui hanno affrontato questa delicata situazione, restituendo ai nostri cittadini la naturale via di comunicazione, e a noi tutti la tranquillità di collegamenti più sicuri e rapidi».

I lavori sono stati eseguiti dalla ditta Bema. Il progetto ha previsto la rimozione dei detriti e del fango portati sulla strada dal movimento franoso, la ricostruzione del rilevato e della pavimentazione stradale di contenimento. In più è stata realizzata una paratia costituita da 44 pali trivellati alti 15 metri e con uno spessore di 800 mm. A completamento dei lavori è stato ripristinato il sistema di smaltimento delle acque meteoriche e sono state realizzate opere di drenaggio profonde per isolare il corpo stradale dalle acque di infiltrazione. E’ stata inoltre ricostruita la gabbionata a monte della strada. Sempre sulla provinciale 53 “Tatti” sono iniziati i lavori a poca distanza, per 50 metri circa, dove si erano verificati degli smottamenti. La circolazione in quel tratto rimarrà aperta a senso unico alternato, con limite di 30 km orari (le foto di questo servizio sono di Giorgio Paggetti).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.