Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il riccio e la lepre sono i protagonisti del teatro dei burattini a Monterotondo

MONTEROTONDO MARITTIMO – «La grande sfida tra il riccio e la lepre» è la prossima storia che incanterà il pubblico di Nuove Figure. L’appuntamento è giovedì 7 agosto in piazza Casalini a Monterotondo Marittimo dove, nell’ambito di Nuove Figure, arriveranno gli artisti del Teatro Glug. E ancora una volta i protagonisti saranno gli animali, che nell’edizione 2014 del Festival sono al centro delle attenzioni e del programma di eventi. La fiaba proposta al pubblico parla di una famiglia di ricci: il signor riccio, di nome Poldo, non si augura altro che riposare sul suo morbido cuscino; però c’è anche sua moglie Polda, che gli chiede un favore dopo l’altro, per non parlare dei figli, tre piccoli scatenati che gli combinano sempre guai.

Come se ciò non bastasse, un bel giorno arriva anche un nuovo vicino, una lepre di nome Zig Zag, pluripremiato, vincitore delle gare sportive più famose del mondo e insopportabilmente arrogante. Allenamenti dalla mattina alla sera senza sosta e, prima di rendersene conto, anche Poldo si trova coinvolto e, nonostante la sua buona volontà, la lepre continua a prenderlo in giro per la sua poca prestanza fisica e per le sue gambe corte. Così il signor Poldo fa assaggiare al signor Zig Zag i suoi aculei… La lepre, terribilmente offesa, sfida il riccio in una corsa lunga fino al capanno del bosco, mettendo in gioco il suo onore e le sue medaglie. E così si apre una grande sfida, fatta di trucchi e strategie. Il Festival coinvolge i Comuni di Montieri, Follonica, Monterotondo Marittimo, Massa Marittima e Scarlino, il Parco tecnologico archeologico delle Colline Metallifere e l’associazione Parco Centrale. Tre sono quest’anno i partner d’eccezione: Wwf Italia, l’associazione AsiniAmo di Scarlino e l’Associazione nazionale guide.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.