Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un ospite allo spettacolo di Nuove Figure: il ciuchino delle Bandite

SCARLINO – Martedì 5 agosto alle 21.30, al castello di Scarlino, appuntamento con lo spettacolo Giovannin senza paura nuova produzione della compagnia Il Bernoccolo, con le bellissime marionette in legno di Miguel Rosario. E la serata vedrà un ospite d’eccezione: il personale di AsiniAmo, nuovo partner del Festival, con un simpatico ciuchino da conoscere. Al pubblico di Nuove Figure saranno infatti spiegate le attività dell’associazione maremmana che opera con gli asini, dall’allevamento all’onoterapia. Attività che hanno come base la fattoria didattica del Puntone, ormai un’attrazione per cittadini e turisti. «Quest’anno Nuove Figure è dedicato proprio agli animali – dice Chiara Bindi, organizzatrice della manifestazione -: per questo abbiamo subito pensato all’associazione AsiniAmo che, lavorando nella tenuta delle Bandite, ha a che fare con il più grande allevamento di asini della Toscana. L’onoterapia è una pratica più nuova o almeno meno conosciuta rispetto all’ippoterapia e l’associazione AsiniAmo è senza dubbio un’eccellenza per il nostro territorio. Così abbiamo unito le forze». Perché sul territorio ci sono tante attività dedicate alle famiglie, e il Festival e AsiniAmo ne sono la dimostrazione. «Al castello andremo a presentare la nostra associazione – dice Claudia Montomoli, presidente di AsiniAmo – dando poi la possibilità ai bambini e alle famiglie di venirci a trovare in allevamento il 22 agosto al solo costo di 5 euro (quello della tessera associativa) presentando il coupon che si trova all’interno del giornalino di Nuove Figure e prenotando al numero 327.1313244». Il Festival coinvolge i Comuni di Montieri, Follonica, Monterotondo Marittimo, Massa Marittima e Scarlino, il Parco tecnologico archeologico delle Colline Metallifere e l’associazione Parco Centrale. Tre sono quest’anno i partner d’eccezione: Wwf Italia, l’associazione AsiniAmo di Scarlino e l’Associazione nazionale guide.

Ecco la storia che sarà raccontata al castello di Scarlino a tutti i bambini, alle mamme e ai papà: Giovannino è un ragazzino un po’ incosciente e un po’ sfacciato nato con una particolarità: non conosce la paura. Quando ne sente parlare pensa sempre “Paura? E che cos’è la paura?” Ma forza a di sentirla nominare, un giorno decide di partire per il mondo per vedere se la trova. Dopo tanto girare giunge in un vecchio castello dove gli si presenta un orco terrificante che cade a pezzi giù dal camino ma Giovannino non si spaventa. L’orco, non potendo credere ai propri occhi, decide dunque di inventarsi le cose più incredibili e strampalate per far morire di paura quel ragazzino così sfacciato. Ci riuscirà?

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.