Rivoluzione pedonale: via le auto dal centro. La sperimentazione è partita – FOTOBOOK foto

Più informazioni su

GROSSETO – L’ora “x” è scatta alle 20 di stasera quando nel centro storico di Grosseto è partita la sperimentazione che durerà fino al prossimo 31 ottobre. Dal venerdì, alle 20 appunto, fino alla domenica alle 24, il fine settimana del centro storico di Grosseto sarà senza auto. In realtà l’iniziativa promossa dal comune e sollecitata da una parte del gruppo di maggioranza che governa la città prevede l’estensione delle aree pedonali soltanto ad alcune vie e piazze e una serie di limitazioni che fino ad oggi non ha risparmiato polemiche, petizioni, gruppi Facebook di protesta e per sino la nascita di un comitato per il no alla pedonalizzazione.

Ed ecco cosa cambia per i cittadini rispetto alle condizioni già in vigore.

I disabili potranno accedere con i loro mezzi come sempre, e potranno sostare negli stalli disponibili, fermarsi per una sosta breve per il carico/ scarico, o comunque comportarsi secondo quanto le norme sulla circolazione stradale stabiliscono per questa categoria di utenti.

I residenti o proprietari di garage o posti auto del Centro Storico potranno transitare nei fine settimana come sempre, ad eccezione delle vie:

• Mazzini, nel tratto da piazza Gioberti a piazza dei Maniscalchi, piazza Pacciardi, nel tratto di via Garibaldi ad essa adiacente fino all’intersezione con piazza Martiri d’Istia,
• strada Corsini,
• tratto di via Colombo compreso tra via dell’Unione e piazza Pacciardi,
• Saffi nel tratto da piazza dei Maniscalchi a via Solferino.

Nelle suddette strade, il transito è limitato ai residenti che abitano in case ubicate in dette vie o strade e ai proprietari di garage e posti auto situati anch’ essi in dette vie o strade ad esclusione delle fasce orarie 10-12 e 17-20.

I titolari dei permessi con contrassegno CS-ZTL (movimento merci), O CS/SP-ZTL (movimentazione merci speciali), potranno transitare nei fine settimana come sempre, ad eccezione delle vie:

• Mazzini nel tratto da Piazza Gioberti a piazza dei Maniscalchi,
• piazza Pacciardi, nel tratto di via Garibaldi ad essa adiacente fino all’intersezione con piazza Martiri d’Istia,
• strada Corsini,
• tratto di via Colombo compreso tra via dell’Unione e Piazza Pacciardi,
• Saffi nel tratto da Piazza dei Maniscalchi a via Solferino.

Nelle quali potranno transitare solo quelli diretti alle attività produttive con sede nelle suddette vie o strade ad esclusione delle fasce orarie 10-12 e 17-20.

Per quanto riguarda invece la sosta, ai veicoli che possono transitare nelle strade del centro storico, è consentita la fermata breve anche al di fuori degli stalli, ad eccezione dei tratti con divieto di fermata, ove è prevista anche la rimozione forzata, e, comunque, dove intralciano la circolazione stradale. Sempre durante i fine settimana si potrà sostare solo nelle seguenti strade all’interno degli stalli segnalati:

• via Mazzini, dall’intersezione con piazza Gioberti fino a quella con corso Carducci;
• piazza Tognetti;
• intersezione fra corso Carducci e Via Mazzini;
• piazzetta Monte dei Paschi;
• via Saffi ,da Piazzetta Monte dei Paschi all’intersezione con via Amiata;
• via Andrea da Grosseto;
• via Saffi dall’intersezione con via Solferino fino a quella con via Amiata;
• via delle Carceri;
• via Colombo tratto compreso tra la Via dell’Unione e la Via Saffi;

Le limitazioni valgono anche per i veicoli in dotazione a Comune, Provincia e Regione .

(per ingrandire cliccare sulle foto)

Più informazioni su

Commenti