Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Wifi per tutti: in Maremma si naviga gratis sulle spiagge, sui bus, nei campeggi e nelle piazze foto

di Daniele Reali —

GROSSETO – Grosseto sempre più “smart city”. Dagli autobus ai campeggi, alle barche di pescaturismo, la Maremma è pronta a vincere la sua sfida 2.0. Grazie al progetto Maremma wifi infatti la banda larga, libera e gratuita, si estende sempre di più e dopo una prima fase durante la quale si è pensato alla copertura delle piazze, dei centri storici, dei parchi e degli edifici pubblici come scuole, ospedale e municipi, adesso la Provincia porta internet anche sui bus urbani, nei campeggi della costa, sulle spiagge e per la prima volta in Italia anche sulle barche del pescaturismo.

La mini rivoluzione digitale lanciata negli ultimi anni ha consentito di sviluppare una copertura che inizia a essere capillare. In totale gli hotspot (le antenne che diramano il segnale wifi) installati fino ad oggi sono 124: a questi nelle prossime settimane se ne aggiungeranno 40. Un servizio che consente, ormai dal 2011, di accedere alla rete in modo gratuito e libero nelle aree coperte di tutta la provincia con un’unica password. Tanto per fare un esempio ci si può collegare con il proprio smartphone mentre la mattina si va al mare dalla città con l’autobus e, una volta arrivati sulla spiaggia, si rimane comodamente collegati e magari si può andare al bar o spostarsi sul lungomare continuando a navigare, leggere notizie e condividere foto sui social.

Oggi sono più di 30 mila gli utenti registrati e più di mille quelli che si collegano e utilizzano la rete gratis. Il traffico medio giornaliero supera i 50 gigabyte.
«Maremma Wifi è una delle reti pubbliche più estese e strutturate d’Italia – spiega Leonardo Marras, presidente della provincia – Adesso inizia per noi una nuova fase di sperimentazione, più avanzata che consentirà fare un salto di qualità».
Entro pochi giorni saranno 20 i campeggi coperti dal servizio, mentre al Campeggio Il Sole di Marina di Grosseto Maremma wifi è già attiva.

«Abbiamo richiesto questo servizio – spiega Gianmarco Bragagni, campeggio Il Sole – perché il turismo sta cambiando e le persone sono diventate più selettive. Avere a disposizione la banda larga anche nel campeggio con questa facilità di accesso è un servizio fondamentale che serve al turista per informarsi sul territorio».
Si tratta di una definitiva accelerazione che fa della provincia di Grosseto una delle più avanzate per quanto riguarda la diffusione delle wifi pubblica e libera e che, oltre a ridurre il digital divide di un territorio vasto e poco popolato come quello della Maremma, offre una visione di sviluppo legata alla rete e al web.

Le nuove connessioni sono già attive e dopo un primo periodo di test sono state presentate questa mattina con tour tra Grosseto, Marina e Castiglione della Pescaia: Maremma wifi ha superato anche la prova della stampa. Anche noi de IlGiunco.net ci siamo connessi sul bus, in pineta, sul mare e sulla barca e abbiamo raccontato sulle nostre pagine digitali e sui social questa nuova opportunità di vivere la rete e il mondo digitale.

Come funziona – L’infrastruttura di Maremma wifi è realizzata dalla società Netspring mentre il sistema centrale di gestione di tutte le connessioni e delle password è affidato al Cineca. Registrarsi è semplice: basta, infatti, inserire il proprio numero di telefono nel momento in cui viene richiesto, la password scelta dall’utente ed effettuare una chiamata, gratuita, per la conferma.

È possibile anche registrarsi, preventivamente, da una postazione fissa collegandosi al link: https://selfcare.maremmawifi.i t/owums/account/signup.

L’amministrazione provinciale ha aderito alla rete nazionale Free Italia wifi: significa che l’utente iscritto a Maremma Wifi, con la stessa password può navigare gratuitamente anche in altre città italiane del circuito, a partire da Roma.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.