Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Lega Pro: il Grosseto si rimette in moto sotto la guida di Camilli

GROSSETO – Il nuovo corso del Grosseto al momento resta targato Camilli. In attesa di sviluppi e di trattative esistenti, ma che non si concretizzano, sul passaggio di proprietà, viene definita la nomina di Luciano Cafaro come amministratore unico della società. L’ufficialità è attesa in giornata. Da anni uomo di fiducia del Grosseto, Cafaro in passato ha rivestito il ruolo di team manager. Sul fronte del direttore sportivo, invece, è previsto il ritorno di Vincenzo Minguzzi che a fasi alterne ha curato il mercato del Grifone in diverse stagioni. Va così lentamente a delinearsi l’organigramma dei biancorossi, con Michele Giusti preparatore atletico e Moreno Dottarelli a prendersi cura dei portieri. Intanto domani partirà il nuovo corso del Grosseto anche sul campo, con l’inizio della preparazione e con un manipolo di giovani giocatori messo a disposizione dei due tecnici Giacomo Russo e Roberto Picardi.

Al momento, quindi, si naviga a vista con le sorti del Grifone che sono strettamente legate al volere di Piero Camilli. Se non ci saranno ulteriori sviluppi sul fronte cessione sarà lo stesso patron a organizzare la nuova stagione dei biancorossi che, al netto del ritardo già accumulato, si preannuncia insidiosa. Al momento sono 11 i tesserati in organico a cui si aggiungeranno gli elementi che l’anno scorso si sono resi protagonisti del campionato Berretti, in modo da iniziare la preparazione atletica in attesa di novità: sia relative al cambio di proprietà, sia collegati alla continuità di azione da parte di Camilli. Nel secondo caso potrebbe ipotizzarsi una campagna low cost con l’obiettivo sportivo di ottenere la permanenza tra i professionisti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.