Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alla biblioteca Chelliana al via il prestito digitale per appassionati di e-book

Più informazioni su

GROSSETO – La biblioteca comunale Chelliana apre le porte alle tecnologie digitali con l’obiettivo di avvicinare ai libri elettronici (e-book) anche i più affezionati lettori delle pubblicazioni cartacee. Per questo motivo, nella sede principale della Chelliana, in piazza Cavalieri 9 e allo sportello Librincentro allestito nell’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune, in corso Carducci 1, nell’ambito del progetto di sperimentazione per l’utilizzo del libro in formato digitale, da venerdì 1° agosto si potranno prendere in prestito gratuitamente alcuni lettori di e-books.

In ciascuno dei dispositivi sono stati installati sia libri elettronici “novità” acquistati dalla biblioteca, sia libri elettronici “grandi classici” scaricati gratuitamente, per un totale di 102 titoli pronti per la lettura.

Il prestito è regolato da un accordo tra l’utente e la biblioteca e prevede una serie di prescrizioni, a partire dal fatto che è necessario essere iscritti alla biblioteca ed essere maggiorenni. Il prestito dell’e-book reader ha la durata di 30 giorni. I lettori digitali possono anche essere prenotati. Per avere altre informazioni e per il regolamento completo si può contattare la Chelliana (tel. 0564/456244, fax 0564/451646, email: info@chelliana.it) oppure si può visitare il sito internet www.chelliana.it

Questa la lista degli e-book disponibili in biblioteca:

40 Novelle di Hans Christian Andersen, A volte un bacio di Walter Lazzarin, Acido solforico di Amélie Nothomb, Acqua viziata di Roberto Goracci, Amuleto di Roberto Bolaño, Anita friggeva d’amore di Marta Casarini, Baciare uno sconosciuto a Central Park di Katy Regan, C’ero una volta di Lulù Librandi, Candido di Voltaire, Canti di Giacomo Leopardi, Colluttorius di Pino Cacucci, Come prima di Maria Venturi, Corto viaggio sentimentale di Italo Svevo, Così è se vi pare di Luigi Pirandello, Cuore di Edmondo De Amicis, Decameron di Giovanni Boccaccio, Don Chisciotte della Mancha di Miguel Saavedra de Cervantes, Dopotutto di Elias Mandreu, Doppio nodo di Oates Joyce Carol, Eugenia Grandet di Honoré de Balzac, Gli assassini della Rue Morgue di Edgar Allan Poe, I cento libri di Piero Dorfles, I dolori del giovane Werther di Johann Wolfgang Goethe, I Malavoglia di Giovanni Verga, I Miserabili di Victor Hugo, I promessi sposi di Alessandro Manzoni, I vecchi e i giovani di Luigi Pirandello, I viceré di Federico De Roberto, Il ballo di Irene Nemirovsky, Il bibliotecario di New York di Nathan Larson, Il cappotto di Nikolaj Gogol , Il cardellino di Donna Tartt, Il casale di Francesco Formaggi, Il circolo Pickwick di Charles Dickens, Il delitto di Lord Arthur Savile di Oscar Wilde, Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello, Il fuoco nell’anima di Gianpiero Possieri, Il mio Carso di Scipio Slataper, Il mio impero è nell’aria di Gianluigi Ricuperati, Il mondo di Anna di Jostein Gaarder, Il nido della fenice di Luigi De Pascalis, Il paradiso perduto di John Milton, Il peso del silenzio di Heather Gudenkauf, Il Principe di Niccolò Machiavelli, Il sogno di Spinoza di Goce Smilevski, Il turno di Luigi Pirandello, Io ti guardo-Io ti sento-Io ti voglio di Irene Cao, Io, l’altro di Lorella Barlaam, Jane Eyre di Charlotte Brontë, Jolanda, la figlia del Corsaro Nero di Emilio Salgari, L’oscura memoria delle armi di Ramón Díaz Eterovic, L’unico scrittore buono è quello morto di Marco Rossari, La Badessa di Castro di Sthendal, La certosa di Parma di Stendhal, La confessione di Lev Nikolaevič Tolstoj, La coscienza di Zeno di Italo Svevo, La Divina Commedia di Dante Alighieri, La festa è finita di Lidia Ravera, La mano che teneva la mia di Maggie O’Farrel, La prima cosa che guardo di Grégoire Delacourt, La ragazza che leggeva nei cuori di Teri Brown, La torre proibita di David Zurdo e Angel Gutierrez, La trasparenza del buio di Roberto Pazzi, La vita è un viaggio di Beppe Servergnini, L’assassinio di Via Belpoggio di Italo Svevo, Le anime grigie di Philippe Claudel, Le avventure di Nicholas Nickleby di Charles Dickens, Leggendo Turgenev di William Trevor, Lo scarabeo d’oro di Edgar Allan Poe, Madame Bovary di Gustave Flaubert, Maledetta primavera di Claudio Cammilli, Mandragola di Niccolò Machiavelli, Mastro Don Gesualdo di Giovanni Verga, Memorie di un cacciatore di Ivan S. Turgenev, Menzogne S.P.A. di Philip K. Dick, Morte all’acropoli di Andrea Maggi, Né potere né gloria di Ferruccio Parazzoli, Non dirmi un’altra bugia di Monica Murphy, Novelle per un anno di Luigi Pirandello, Nuovi racconti straordinari di Edgar Allan Poe, Orlando furioso di Ludovico Ariosto, Padre Sergio di Lev Nikolaevič Tolstoj, Pagine da Cold Point di Paul Bowles, Pietra è il mio nome di Lorenzo Beccati, Pinocchio di Carlo Collodi, Quando leggerai questa lettera di Vicente Gramaje, Quattro sberle benedette di Andrea Vitali, Quelli che però è lo stesso di Silvia Dai Prà, Racconti straordinari di Edgar Allan Poe, Romeo e Giulietta di William Shakespeare, Senilità di Italo Svevo, Sette di noi di Margherita D’Amico, Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, Tre anni luce di Andrea Canobbio, Una vita di Italo Svevo, Uno, nessuno, centomila di Luigi Pirandello.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.