Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Eurovinil: confermati i 78 licenziamenti. I lavoratori chiedono attenzione

Più informazioni su

GROSSETO – L’ assemblea dei lavoratori Eurovinil è preoccupata dall’esito dell’incontro presso il Ministero dello sviluppo economico, che ad oggi conferma 78 licenziamenti e in generale il futuro della fabbrica. Quella dell’incontro a Roma è considerata un’importante occasione persa, anche per la presenza dell’Amministratore unico della Survitech, Brian Stringer, e sicuramente un’occasione persa nel presentarsi come territorio nel modo più rappresentativo possibile, dato la mancanza delle figure istituzionali di primo livello, senza togliere dignità alle persone presenti. I lavoratori ritengono tutto questo mancanza di rispetto e rivendicano quell’attenzione necessaria e convinta alla positiva risoluzione della vertenza, chiedendo che questo rapporto venga recuperato e supportato, come è successo in altre vertenze altrettanto drammatiche.

Oltre alla solidarietà espressa nel periodo di occupazione della fabbrica, che non può essere solo di facciata, i lavoratori hanno bisogno di tutto il supporto possibile perché entro dicembre si arrivi ad una soluzione che scongiuri i licenziamenti annunciati e non lasciare andare ad un destino cinico e baro, la sorte di decine di famiglie. Per questi motivi, i lavoratori dell’Eurovinil non considerandosi di serie B, danno mandato alle organizzazioni sindacali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec di intraprendere tutte quelle azioni necessarie per rivendicare attenzione e dignità, e se le maniere buone non dovessero pagare, mettere in campo manifestazioni e iniziative più incisive rivolte alle istituzioni, alla politica sia territoriale che nazionale, nel rispetto della legge e delle regole democratiche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.