Bracconiere di daini e cinghiali disarmato e denunciato dopo un lungo appostamento

MANCIANO – Hanno aspettato a lungo, in attesa tra il bosco nel comune di Manciano, sino a quando non è arrivato un uomo armato di fucile. Gli uomini del Corpo forestale di Orbetello, assieme ad un paio di volontari, hanno così denunciato un uomo di 36 anni di origine straniera.

Gli uomini della Forestale hanno studiato le mosse dell’uomo, armato di un fucile Beretta, in modo da intervenire nel momento più opportuno e con il minor rischio. Quando sono intervenuti hanno disarmato l’uomo, che puntava a cinghiali e daini, sequestrando l’arma e denunciando il bracconiere per caccia in periodo di divieto generale. Il comando provinciale del Corpo della forestale ha intensificato i controlli anti-bracconaggio su tutto il territorio.

 

Commenti