Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa medievale a Prata con la rievocazione della morte di Tollo

PRATA – Prata, frazione di Massa Marittima, torna a rivestire i panni medievali per rivivere una tragedia collegata alla Pia dantesca: oggi, domenica 27 luglio, alle ore 18:00, con partenza dalle fonti monumentali di Prata, vi sarà la rievocazione storica in costume medievale dell’uccisione di Tollo da Prata.

L’iniziativa si articolerà in tre scene con danze e giochi e tutti gli spettatori in costumi medievali sono invitati ad unirsi al corteo, mentre gli altri potranno assistere lungo la strada all’originale sfilata che narra la morte di Bertoldo detto Tollo, signore di Prata che prese in moglie la senese Pia di Ranuccio Malavolti (nella quale alcuni identificano la Pia dantesca) e che, per la sua fedeltà a Siena, entrò in collisione con i tre nipoti figli del fratello Gherardo fino ad essere ucciso il 30 settembre 1285 sul sagrato della Chiesa di Prata, all’uscita della Messa, dai nipoti stessa aiutati da altri uomini d’arme tra cui pare ci fosse anche il famigerato Ghino di Tacco, signore di Torrita e di Radicofani.

L’evento è organizzato dall’Associazione “Per Prata, tra passato e futuro” con la collaborazione di Enel Green Power presente nel territorio circostante con l’attività geotermica che soddisfa il 26,5% del fabbisogno elettrico regionale: come la geotermia ha un passato importante, raccontato dal Museo di Larderello e dai tanti reperti ritrovati in Toscana, così Prata e Massa Marittima sono ricchi di storia, cultura e monumenti che costituiscono un patrimonio per la Toscana. Energia, storia e cultura insieme per uno sviluppo che, come evoca il nome stesso dell’Associazione di Prata, sia proteso al futuro facendo tesoro e memoria di un passato da valorizzare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.