Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vela, Coppa Aico: Follonica comanda tra gli juniores con Rizzo e Tonioni

MARINA DI GROSSETO – Confermate e anzi, superate, le previsioni record di partecipazione totale alla quarta tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, in programma da mercoledì fino a venerdì 25 luglio a Marina di Grosseto. Ben 450 iscritti totali, suddivisi nelle due categorie d’età cadetti e juniores con 194 bambini dai 9 agli 11 anni e ulteriori 256 juniores di età dai 12 ai 15 anni hanno invaso da qualche giorno la spiaggia di Marina di Grosseto. Impressionante la macchina organizzativa messa in piedi dalla Compagnia della Vela di Grosseto in collaborazione con il Comune di Grosseto, che ha creduto nel progetto vela restaurando la vastissima area delle Colonie di Marina San Rocco, sede logistica della Compagnia della Vela di Grosseto, impegnata nell’organizzazione di eventi di ampissime dimensioni sia numeriche, che di livello agonistico, come questa organizzata grazie all’Associazione Italiana Classe Optimist, che ha mosso il suo numeroso popolo di baby timonieri. La mattinata del primo giorno è stata impreziosita dal saluto dell’olimpionica Alessandra Sensini, capo delegazione CONI alle prossime Olimpiadi Giovanili previste a Nanchino (Cina) il prossimo agosto e grande esempio per molti sportivi. Proprio in queste acque di Marina di Grosseto la Sensini ha imparato ad andare in windsurf per poi proseguire la sua folgorante carriera agonistica, andando a vincere 4 medaglie olimpiche.

La mattinata, iniziata con un bel sole e un vento teso, ha visto chiudere le ultime iscrizioni alle 11 per poi aprire la parte più propriamente tecnica della manifestazione con lo skipper’s meeting per partecipanti e coach: quasi 600 persone considerando anche addetti ai lavori, volontari e simpatizzanti del circolo, ufficiali di regata per Comitato e Giuria, e molti genitori che hanno approfittato del periodo estivo per accompagnare i figli. Per la verità le regate sono iniziate in acqua con una violenta pioggia, che comunque non ha fermato i grintosi velisti, che non si sono fatti spaventare e anzi, hanno proseguito indisturbati nel percorso di regata suddivisi in tre batterie per gli juniores e due per i cadetti. Fortunatamente il tempo si è poi stabilizzato, mantenendo un vento medio leggero sugli 8 nodi che ha permesso la conclusione di due belle regate per entrambe le categorie. «Ospitare così tanti regatanti e così giovani è una bella sfida, che richiede anche molte attenzioni in merito ala sicurezza, oltre che all’ospitalità in termini di logistica» – ha commentato a fine giornata il presidente della Compagnia della Vela Grosseto Marco Borioni – quindi aver iniziato con due belle regate che non hanno creato problemi a nessuno è stato un inizio più che ottimo. Siamo orgogliosi di aver realizzato il record di partecipanti di una tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, quella in cui viene assegnata la Coppa AICO (Associazione Italiana Classe Optimist) e la Coppa Touring; in particolar modo perchè questa manifestazione è riservata ai giovanissimi, che rappresentano il futuro della vela» – ha concluso Borioni.

Nella categoria Juniores, dopo due regate, è la Lega Navale di Follonica a farla da padrone con due ragazzini nelle prime due posizioni: in testa Lorenzo Rizzo con un secondo e un primo, seguito dal compagno di squadra Niccolò Tonioni (2-2). Terza e prima femmina l’azzurrina selezionata per il mondiale in Argentina Elisabetta fedele (YC Cagliari), protagonista di un quarto e di una bella vittoria nella seconda regata.

Attilio Borio del CV La Spezia in testa tra i cadetti: Borio con un secondo e un terzo è al comando con 4 punti di vantaggio su Lorenzo Davanzo (LNI Ostia), forte di una vittoria in regata 1 seguita da un ottavo. Davanzo è in parità di punteggio con Alessandro Mare (CV Savio, 5-4).

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.