Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quando l’agricoltura ha il fattore “giovani”: ecco i tre vincitori di X-Farm foto

Più informazioni su

di Daniele Reali —

GROSSETO – Andrea Allegro, Susy Bisconti e Zenel Smoqi. Sono loro i tre studenti che hanno vinto la seconda edizione di X-Farm, il “talent” ideato da Confagricoltura per avvicinare il mondo della scuola a quello dell’agricoltura.

X-Farm quest’anno ha assegnato il primo premio ex-aequo ai tre ragazzi dell’istituto Leopoldo II di Loreno: i primi due vengono proprio dall’indirizzo agrario, mentre il terzo da quello turistico.

 

 

Ad ogni vincitore va la borsa di studio di 300 euro, messa a disposizione da Confagricoltura per questa seconda edizione. La premiazione è avvenuta questa mattina durante l’assemblea annuale dell’associazione. I tre studenti hanno presentato progetti di trasformazione di tre ipotetiche aziende agricole da attività cerealicola a zootecnica. Per fare un esempio uno dei tre progetti scelti dalla giuria riguardava l’introduzione dell’allevamento della percora sarda e la produzione di formaggio pecorino erborinato a base di erbe della Maremma. Veri e propri progetti con tanto di “business plan” e analisi economica.

«Per i ragazzi – spiegano da Confagricoltura – X-Farm è una vetrina importante perché consente loro di essere conosciuti dalle 1.800 aziende socie di Confagricoltura. tra l’altro i progetti che sono stati premiati non vengono accantonati, ma anzi vengono messi a disposizione delle aziende che possono così valutarli e magari contattare gli autori».

X-Farm: un talent di successo – Giunto alla seconda edizione il progetto X-Farm si articola in un ciclo di due anni. Inizia quando gli studenti frequentano il quarto anno della scuola superiore. Nella prima fase gli studenti seguono lezioni formative con i tecnici di Confagricoltura e con i responsabili delle aziende. L’anno successivo, in quinta, gli studenti lavorano al progetto vero e proprio che poi sarà giudicato dai rappresentanti dell’associazione di categoria. Ogni anno Confagricoltura riserva un plafond di 200o euro per finanziare le borse di studio assegnate ai vincitori del premio.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.