Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È l’ora di “Accessit”: a Sovana si inaugurano i percorsi a Palazzo Pretorio

Più informazioni su

SOVANA – Il 26 Luglio, alle 17 e 30, iniziativa nel Palazzo Pretorio di Sovana, per l’inaugurazione degli interventi realizzati con il progetto di cooperazione transfrontaliera “Accessit” Italia – Francia Marittimo 2007 – 2013. Dopo il saluto delle autorità e l’inaugurazione del nuovo allestimento, si terrà la visita della mostra “La collezione Ricci -Busatti”. Alle 18 e 30 trasferimento in autobus all’area archeologica, con l’inaugurazione dell’info-point e la visita ai monumenti con il supporto delle nuove attrezzature informatiche.

Accessit è un progetto triennale portato avanti in sinergia, dai territori di Corsica, Sardegna, Liguria e Toscana costiera, con la collaborazione della direzione regionale toscana del Ministero dei beni e delle attività culturali, per migliorare l’accessibilità culturale e fisica del patrimonio culturale ed archeologico, e per creare una rete transfrontaliera dei luoghi di eccellenza.

La Provincia di Grosseto ha scelto come luogo di eccellenza Sovana. Gli interventi realizzati dal Comune di Sorano hanno riguardato il Palazzo Pretorio e l’area archeologica per il miglioramento dell’accessibilità alle tombe etrusche più rappresentative come quella dei Demoni Alati, con la realizzazione di percorsi pedonali protetti, passerelle, pannelli informativi plurilingue e applicazioni per Androide e Iphone plurilingue, illuminazione, percorsi olfattivi, nonché la realizzazione di nuove aree di sosta, un nuovo info point corredato di pannelli illustrativi, totem, audio guide plurilingue . Inoltre, nei giorni 24 e 25 luglio sono stati organizzati dei laboratori di restauro per adulti e bambini, anche non vedenti.

Grazie alla collaborazione tra la Regione Toscana, le Province costiere, i Comuni interessati dagli interventi, le Soprintendenze toscane e la Direzione regionale Toscana del Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo, è stato possibile predisporre apposite convenzioni e velocizzare le procedure, creando un modello operativo per gli altri partner del progetto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.