Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nonno attore protagonista del film del nipote. E la Maremma diventa un’isola deserta foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani —

GIUNCARICO – Sicuramente non è il primo “regista” a coinvolgere un familiare in un suo film, probabilmente è l’unico ad aver fatto del nonno l’unico protagonista. Samuele Bacci ha 15 anni e una passione per la regia. E così si è armato di telecamera, ha buttato giù una trama, e si è guardato intorno per cercare il suo protagonista. Per ben due volte la scelta è caduta sul nonno, Carlo Tognoni, che si è prestato con ironia e partecipazione, sia nel primo che nel secondo film, “Lost paradise” girato a Cala Civette, tra Cala Violina e Punta Ala.

45 minuti, un lungometraggio con la storia di un uomo che, come un nostrano Tom Hanks, si ritrova solo e senza cibo su una spiaggia deserta. Doppio il finale pensato, uno in cui l’uomo viene salvato, e l’altro in cui soccombe. Il film è stato proiettato due sere fa a Giuncarico, al bordo della piscina Il Giunco, in una “première” che ha coinvolto molti paesani. E non finisce qui, perché il giovanissimo regista ha già scritto e diretto un’altro film, con protagonisti, questa volta, i ragazzi del paese. E speriamo che il suo “storico” attore protagonista non se ne abbia a male (sotto un fotogramma del film).

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.