Campeggio e colonia estiva per 14 bimbi speciali della Fondazione Il Sole

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – L’esperienza del campeggio come banco di prova per stare alla larga dall’ambiente domestico e imparare un po’ di cose. È quella che sta facendo un gruppo misto di quattordici ragazzini speciali (disturbi dello spettro autistico) e normodotati, che frequentano la colonia estiva organizzata dalla Fondazione Il Sole-Aggbph presso il camping Etruria di Castiglione della Pescaia.

Partita martedì 1° luglio, la colonia estiva è la prosecuzione del progetto “Giochiamo insieme” che a primavera ha coinvolto una quindicina di bimbi, e che avrà un seguito a partire dal prossimo autunno. I bambini per cinque giorni alla settimana, tutto il mese di luglio dalle 9 alle 17:00, raggiungeranno insieme agli operatori della Fondazione il camping Etruria con l’autobus Tiemme. Al campeggio, dove hanno a disposizione una piazzola con una grande tenda, faranno le tipiche attività estive ma impareranno anche ad autogestirsi e contribuiranno alla preparazione del pranzo.

«Il valore educativo di questa esperienza – spiegano le operatrici Camilla Cenni e Irene Scamporrino – è duplice: da una parte il gruppo misto composto da bambini speciali e normodotati insegna a conoscersi gli uni con gli altri, imparando a superare le difficoltà di comunicazione e ad acquisire competenze relazionali, coinvolgendo possibilmente anche gli altri bimbi del campeggio. Dall’altra i bimbi trascorrono molto tempo lontano dalle rassicuranti abitudini casalinghe, e sperimentano regole e comportamenti sociali di un nuovo ambiente».

 

Commenti