Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pugilato: il titolo italiano dei pesi superpiuma andrà in scena all’Argentario

PORTO SANTO STEFANO – Rosanna Conti Cavini, in compagnia di Patrizia Contri, delegata federale per la Provincia di Grosseto, ha incontrato il sindaco di Porto Santo Stefano, Arturo Cerulli, e gli assessori Umberto Amato e Fabrizio Arienti, per mettere a punto i dettagli della grande manifestazione in programma nel promontorio il prossimo 26 settembre. La Signora della Boxe italiana è stata ricevuta sia dagli amministratori locali che dai dirigenti della Pugilistica Argentario, l’incontro è stato cordiale e fattivo. Sia il siandaco che gli assessori hanno dimostrato grande apprezzamento, interesse e collaborazione per la proposta di manifestazione della promoter internazionale, visto anche il grande successo che fu raccolto dalla precedente riunione che, a Porto Santo Stefano, andò in scena in piazza dei Rioni il 29 giugno del 2009. Per quest’anno, però, vista la data di fine settembre, si è deciso di spostare la riunione presso il Palazzo dello Sport. La data quindi è quella di venerdì 26 con diretta televisiva di Sportitalia.

La Manifestazione sarà organizzata di concerto con l’amministrazione comunale di Porto Santo Stefano e con la Pugilistica Argentario, rappresentata nell’incontro di lunedì dal presidente Francesco Fiorelli, dal direttore sportivo Fabio Troiani e dal segretario Antonello Careddu. Match clou il titolo italiano dei pesi superpiuma tra il campione, il fiorentino Angelo Ardito, e lo sfidante, il napoletano Nicola Cipolletta. Entrambi i pugili sono amministrati dalla manager Monia Cavini. Il sottoclou vivrà di diversi match sia dilettanti che professionisti, tra cui l’esordio del pugile e beniamino di casa, il supermedio Francesco Fiorelli della Pugilistica Grossetana, che in vista del giorno da ricordare tutta la vita inizierà ad allenarsi da mercoledi 16 luglio presso la palestra di via Tito Speri a Grosseto, agli ordini del maestro Vincenzo Botti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.