Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Degrado all’ex Ilva che resta al buio: «Occorre maggiore sicurezza nella zona»

Più informazioni su

FOLLONICA – «E’ ormai da mesi che nell’area dell’ex-Ilva della nostra città la scarsa illuminazione rende inaccessibile questa zona agli abitanti del quartiere Cassarello-Charleroi, che ogni sera si recano nel centro di Follonica per una piacevole passeggiata nelle vie principali. I vandali, infatti, hanno distrutto quei pochi lampioni che consentivano alle persone di orientarsi lungo il tragitto che attraversa la ex-Ilva, impedendo così l’attraversamento del parco in piena sicurezza». Questa la segnalazione che arriva dal consigliere comunale di Fratelli d’Italia Agostino Ottaviani e dal gruppo di Gioventù Nazionale che aggiungono: «Le famiglie e tutte le persone che usufruivano del parco per arrivare nel centro cittadino, ora preferiscono percorrere percorsi alternativi per evitare e di fare incontri spiacevoli in questa parte di ex-Ilva lasciata completamente al buio e di cadere in sassi o buche rese invisibili dall’oscurità della notte».

«Invitiamo quindi la nostra amministrazione a provvedere a questo disagio il più celermente possibile. Segnalando questa problematica vogliamo spronare la nostra amministrazione ad occuparsi seriamente del parco dell’ex-Ilva, esso non solo è il ricordo della Follonica industriale e granducale, ma è anche una delle zone più degradate del nostro Comune – aggiungono -. Non basta imbiancare le facciate degli edifici per dare la percezione di una maggiore sicurezza; servono provvedimenti seri che portino giovamento a tutta l’area e alla cittadinanza che ha il diritto di usufruirne. Curare anche aspetti più semplici come la pulizia e la sicurezza dell’intera zona, frequentata oramai da soggetti tutt’altro che raccomandabili, darebbe, senz’altro, maggiore vivibilità e decoro all’ex area industriale in confronto alle opere faraoniche decise dalle precedenti amministrazioni».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.