Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La reliquia di San Giovanni Paolo II sarà venerata a Massa Marittima

MASSA MARITTIMA – Massa Marittima e Roma uniti dalla santità con la reliquia di San Giovanni Paolo II, che nei giorni della sua canonizzazione è stata donata alla cattedrale di Massa Marittima. A suggello del forte legame esistente con la Santa Sede, Massa Marittima ha ottenuto dalla postulazione della causa dei santi il privilegio di custodire nel luogo che ospita le spoglie di San Cerbone Vescovo una reliquia composta da una ciocca di capelli di San Giovanni Paolo II, che la sera del 7 giugno, vigilia di pentecoste, durante la solenne veglia, è stata per la prima volta mostrata ai fedeli dal parroco arciprete don Sergio Trespi.

«Un onore, quello di ottenere la reliquia del santo – affermano dalla Diocesi -, che l’ufficio della postulazione della causa dei santi presso il Vicariato di Roma concede solo per venerazione in ambienti significativi. Su richiesta del parroco il vescovo monsignor Carlo Ciattini, ha vistato la richiesta indirizzata alla postulazione, che esaudendola ha riconosciuto l’eccellenza della cattedrale di Massa Marittima quale luogo di culto, consentendo altresì ai fedeli di potervi venerare i resti mortali del Santo Papa. La consegna di questa reliquia è un piccolo segno di Dio, ancor più significativo in quanto è avvenuto all’inizio della settimana santa. Emerge quindi il forte legame tra la Chiesa massetana piombinese e la Chiesa di Roma sede del Papa, ricordandoci che fu proprio un predecessore di Giovanni Paolo II, il Papa Vigilio, a riconoscere le sante virtù eroiche di San Cerbone. Terminata la veglia di pentecoste dopo la celebrazione della santa messa don Sergio Trespi ha impartito con il reliquario del Papa, ai numerosi fedeli intervenuti, la benedizione».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.