Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tassa sui rifiuti: aperto lo sportello informazioni relativo alla Tari

Più informazioni su

GROSSETO – Ha aperto oggi, presso i locali di Sistema in via Pisacane, 15, lo sportello relativo alla Tassa sui rifiuti (TARI). Il servizio ha come obiettivo quello di fornire tutte le informazioni relative alla tassa in vigore dall’ 1 gennaio 2014, mentre per quanto riguarda le annualità precedenti sarà necessario continuare a recarsi presso gli uffici comunali di Via Colombo, 5. Al nuovo sportello ci si può rivolgere per presentare pratiche di variazione, iscrizione e cancellazione del tributo e/o per ottenere informazioni riguardanti l’avviso di pagamento Tari 2014. L’orario di apertura al pubblico sarà il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle 8.30 alle 15 e il martedì e il giovedì, dalle 8.30 alle 17.30. Ricordiamo che il Consiglio comunale ha definito nel giugno scorso il numero delle rate e delle relative scadenze riguardo il pagamento della TARI (Tassa sui rifiuti) che può essere effettuato tramite il modello F24 inviato direttamente dal Comune. Stabilite quindi 3 rate di cui due acconti che scadono rispettivamente al 31 luglio e al 30 settembre e un saldo con scadenza 31 dicembre. Sarà possibile, per chi lo desidera, pagare entrambi gli acconti alla prima scadenza del 31 luglio per poi attendere il saldo a fine anno. L’importo inviato in acconto è calcolato nella misura del 70% della tassa annuale dovuta applicando le tariffe Tares in vigore nell’anno 2013.

Ricordiamo che la TARI è stata stabilita con legge dello Stato ed è disciplinata in base al Regolamento comunale della IUC approvato nel maggio scorso sempre dal Consiglio comunale. Come già nel 2013 con la Tares, la Tari viene calcolata sulla base della superficie calpestabile applicando ad essa una tariffa composta da una quota fissa (componenti essenziali, investimenti e ammortamenti) e una variabile (quantità rifiuti conferiti). Si tiene inoltre conto della capacità di produrre rifiuti in base alla categoria di attività commerciale per le utenze non domestiche e del numero degli occupanti per quelle domestiche. Previste anche riduzioni per le attività a carattere stagionale, per edifici rurali e per abitazioni ad uso temporaneo e per le utenze che fanno la raccolta differenziata o che portano rifiuti ingombranti alla piattaforma comunale di via Zaffiro. Altre riduzioni nella quota variabile sono previste per famiglie con portatori di handicap (40%), per famiglie con Isee non superiore a 8mila euro che presentano specifiche condizioni di disagio sociale come pensionati al minimo,soggetti in cassa integrazione o disoccupati (35%). Sono previste riduzioni per le giovani imprese (100% primo anno, 50% il secondo e 20% il terzo), per le onlus (40%), e altre facilitazioni per famiglie numerose e artigiani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.