Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parcheggi a Marina, via libera alle colonie. Monaci: «Aumenteranno i posti auto» foto

di Lorenzo Falconi

MARINA DI GROSSETO – Il caso parcheggi sta per arrivare alla conclusione forse, alla fine, al di là delle tempistiche non proprio calibrate, anche la stagione turistica ne trarrà beneficio. Sono iniziati questa mattina i lavori all’interno dell’area delle ex colonie Saragat, una striscia di gesso adesso delimita l’area della pineta in cui le macchine potranno transitare, mentre tutto intorno sono posti auto utilizzabili al costo di 3 euro al giorno. Contemporaneamente è stato ripristinato il doppio senso in via delle Colonie. Troppo importante la via di uscita dalla frazione balneare che nell’ultima domenica era stata chiusa, con un evidente errore di valutazione sulla viabilità e conseguenze piuttosto pesanti sul traffico cittadino in direzione di Grosseto. «Due manovre importanti effettuate in tempi record – afferma l’assessore comunale Giuseppe Monaci -, dal 30 giugno all’11 luglio abbiamo trovato la soluzione al problema. Adesso, al fronte dei 250 posti auto persi nella pineta dove non si può più parcheggiare, contiamo di dare un servizio ben più esteso. Non solo andremo a recuperare i posteggi perduti, ma incrementeremo sensibilmente il servizio, con circa 200 posti in più rispetto al passato. Un’operazione importante in ottica turismo, perché le bandiere blu si ottengono anche con i servizi».

Grazie al via libera fornito da Allianz, proprietaria dell’oasi San Felice, anche l’area di Fiumara è stata riaperta ai parcheggi, con un sospiro di sollievo per chi, nella zona, ha un’attività commerciale. «Da lunedì inizieranno i lavori anche nell’altra colonia, dove contiamo di ricavare altri posti auto necessari a rendere il servizio migliore». E gli operatori turistici della zona? In linea di massima prevale un cauto ottimismo sulla manovra effettuata in extremis dopo il mezzo disastro del senso unico e la contemporanea chiusura dei parcheggi in pineta senza adeguate alternative, anche se, viste le condizioni meteo del mese di luglio e la crisi economica senza fine, sono ben altri i problemi legati alla stagione balneare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.