Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Erosione costiera, Pd «La vecchia amministrazione non ha fatto nulla. Dalla destra solo sciacallaggio politico»

Più informazioni su

ORBETELLO – «Parlare di sperpero di soldi pubblici riguardo al nostro tentativo, come centro sinistra orbetellano, di risolvere un problema di vecchia data non è altro che il solito sciacallaggio politico che caratterizza ormai da tempo l’attività del centro destra orbetellano». Così intervengono le tre segretarie del Pd orbetellano, Rosalba Fanciulli (nella foto), Anna Maria Silvestri e Letizia Barsellini dopo le polemiche riguardanti l’erosione costiera all’Osa Albegna «Infatti tutte le critiche riguardo all’attività di ripascimento che, forse, non ha avuto completamente gli effetti sperati, sono le solite esternazioni gratuite di coloro che in passato non hanno mosso un dito per poter giungere alla soluzione di questa annosa piaga che penalizza le strutture turistiche della fascia tra l’Osa e l’Albegna. Ricordiamo infatti agli zelanti membri del centro destra che, mentre in vari punti della costa maremmana (Follonica, Marina di Alberese, ecc.) sono stati programmati e fatti interventi strutturali per il problema dell’erosione, qui ad Orbetello non è stato possibile semplicemente perché questo non è stato richiesto dalla passata amministrazione di cui i “nuovi critici” sono gli eredi politici».

«Altra cosa che ci incuriosisce – continuano dal Pd – è il fatto che nessuno lo scorso anno, in occasione dell’accordo di programma tra Regione, Provincia e Comune, che è stato l’unico atto amministrativo degli ultimi venti anni mirato ad alleviare le pene egli operatori turistici dell’Osa Albegna, ha avuto il coraggio di parlare. Perché la destra non ha detto agli operatori che questo tentativo non andava fatto perché sarebbe stato inutile? Perché nessuno ha dato una soluzione alternativa anziché aspettare gli eventi per criticare? Eppure il ripascimento con le sabbie riportate è una pratica che si mette in atto anche in altre zone d’Italia, certamente con fortune alterne, ma senz’altro migliori di quando invece non si fa proprio nulla, come è avvenuto ad Orbetello nel recente passato. E proprio come nella vicenda amministrativa del diportismo di Santa Liberata risolta brillantemente dall’amministrazione Paffetti in maniera legale e trasparente, dopo la soluzione di gravi problemi irrisolti lasciati dagli amministratori del passato – concludono le tre politiche – anche in questo caso il nuovo corso politico orbetellano si trova a dovere risolvere problemi ignorati in precedenza».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da francesco sabatini

    Già in passato e proprio su Il Giunco, facevo rilevare in tempi non sospetti, gli interventi aleatori che venivano messi in atto e che mai avrebbero prodotto un significativo recupero di metri di spiaggia. Facevo rilevare come il problema scaturisce dalla mancanza di banchi di posidonia, che rallentavano la corrente e i marosi. La cecità e talvolta il mancato controllo verso pescherecci che inopinatamente strascicavano a pochi metri dalla riva, hanno di fatto creato un processo di degrado tale che le onde si vanno ad abbattere sulla riva con inusitata forza, portando via tonnellate di sabbia, che è nettamente inutile il ripascimento.