Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Doppiatori maremmani: La Monica promuove le voci dello Studio Enterprise

GROSSETO – Tempo di verifiche per gli allievi dello Studio Enterprise. Come consuetudine il periodo estivo ha portato davanti al leggio i doppiatori maremmani diretti da Alessandro Serafini, per una valutazione e per mettere in pratica tutto il lavoro svolto durante l’anno accademico. Alla scuola grossetana, per gli esami finali, è tornato Gino La Monica, uno dei grandi professionisti del mestiere e voce italiana di Richard Gere, Jeremy Irons, Harrison Ford, Alain Delon, Jeff Bridges, Jack Nicholson. La Monica è rimasto colpito e soddisfatto dal livello di preparazione dei doppiatori maremmani che in parte aveva già conosciuto e incontrato a fine aprile, quando si era presentato alla scuola grossetana come maestro ospite. In totale sono stati 40 gli allievi esaminati dei corsi adulti, tra base, intermedio e i due di livello avanzato.

Una prova che ha messo sul campo l’intero vissuto di un anno accademico ricco di soddisfazioni per la realtà maremmana e per un movimento, quello dei doppiatori preparati da Alessandro Serafini, in continua crescita. Lo stesso La Monica ha già chiamato quattro allievi dello Studio Enterprise, ovvero Luisa Paradiso, Diego Andrea Giuliani, Enrico Spina e Riccardo Cecchin, per lavorare in un turno professionale e non è da escludere che a breve si ricordi ancora dei doppiatori maremmani per qualche opportunità interessante. Superata questa prova, l’appuntamento è fissato per settembre, quando partiranno i nuovi corsi della scuola di doppiaggio maremmana. Intanto sono già iniziati i colloqui introduttivi al nuovo anno accademico. Per chi volesse saperne di più, è possibile contattare i numeri di telefono 348-1529948 oppure 328-6623801.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.